Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

Winston Churchill impose il silenzio sugli avvistamenti degli Ufo

 

Immagine tratta da: www.italianosveglia.com

 

Traggo dalla pagina del sito ufficiale del CUN Vicenza la sottostante “rassegna stampa” che ci parla del silenzio imposto da Winston Churchill su di un avvistamento UFO.

 

Winston Churchill impose il silenzio alla Difesa inglese sugli avvistamenti degli Ufo
Winston Churchill occultò per decenni gli X-Files della Difesa inglese sugli avvistamenti Ufo per non provocare «panico di massa» di fronte a documentati incontri ravvicinati del terzo tipo. Lo rivelano documenti riservati del ministero della Difesa di Londra pubblicati dagli Archivi nazionali e ora disponibili online. In particolare il primo ministro ordinò che non si parlasse del presunto Ufo avvistato da un aereo della Raf sopra la costa orientale della Gran Bretagna, in prossimità della Manica. il Giornale – 5 agosto 2010

GB: CHURCHILL OCCULTO’ X-FILES PER EVITARE PANICO(AGI) Londra – L’ex primo ministro britannico, Winston Churchill, occulto’ gli X-Files della Difesa per non provocare “panico”. La prova della decisione dell’ex premier inglese esce fuori dalla nuova pubblicazione dei files segreti. Tra questi documenti una lettera scritta dal nipote di un probabile alto esponente del governo che racconta di aver assistito a una riunione tra l’allora presidente americano Dwight Eisenhower e Churchill. AGI – Agenzia Giornalistica Italia –

G.B.: CHURCHILL NASCOSE NOTIZIA AVVISTAMENTO UFO (ASCA-AFP) – Londra, 5 ago – Winston Churchill vieto’ la pubblicazione di una notizia su un presunto avvistamento di un Ufo, oggetto volante non identificato, da parte di un aereo dell’aviazione britannica durante la seconda guerra mondiale. E’ quanto rivelano i documenti del ministero della Difesa pubblicati oggi dagli Archivi nazionali di Londra.Il motivo della censura, secondo un testimone, e’ che l’allora Primo ministro voleva evitare che si creasse il panico tra la genteSecondo questi documenti, il nipote di un ufficiale della Raf, che era una delle guardie del corpo di Churchill, scrisse al Ministero della Difesa della Gran Bretagna nel 1999 per parlare di quel presunto incontro ravvicinato.Per il nipote dell’ufficiale il nonno avrebbe assistito ad una discussione sul presunto incidente tenuta da Churchill e il generale Usa Dwight Eisenhower.L’aereo dell’aviazione britannica, di ritorno da una missione, avrebbe infatti avvistato un Ufo. L’equipaggio del velivolo avrebbe fotografato l’oggetto non indentificato che ‘aleggiava’ sopra l’aereo prima di volatilizzarsi. Churchill avrebbe detto: ”Questo evento dovrebbe essere immediatamente segretato in quanto potrebbe creare il panico di massa tra la popolazione e distruggere la fede nella Chiesa. ghi/mcc/bra FONTE: Agenzia di Stampa Asca

Churchill chiese segreto di Stato su presunto incontro con Ufo. Non voleva creare il panico e far perdere la fede nella chiesa Londra, 5 ago. (Apcom) – L’ex primo ministro britannico Winston Churchill ordinò alla Royal Air Force di mantenere il segreto sul sospetto incontro con un Ufo durante la Seconda Guerra Mondiale, per evitare panico e isteria collettiva. “Dovrebbe essere una notizia immediatamente classificata per non creare il panico e non distruggere la fede nella chiesa”, disse l’ex capo del governo di Londra. Verso la fine della guerra, in una data non precisata, un aereo con compiti di sorveglianza della Royal Air Force, rientrando da una missione all’estero, si imbattè vicino alle coste inglesi in un oggetto metallico volante, capace di apparire e scomparire in pochi secondi. L’incidente fu evocato durante una riunione alla quale parteciparono Winston Churchill e il generale americano Dwight Eisenhower, all’epoca comandante delle forze alleate. Alcuni decenni più tardi, nel 1999, uno scienziato di Leicester, la cui identità non è stata resa nota, scrisse una lettera al ministero della Difesa per chiedere conferma di questa notizia, affermando che gli sarebbe stata riferita dal nonno che aveva preso parte a quella riunione. Secondo lo scienziato, Churchill in quella occasione avrebbe chiesto di classificare “l’evento”. Alla lettera, che è stata resa pubblica oggi, seguì una risposta del ministero che, di fatto, negava di avere avuto notizie su questo presunto incontro e della successiva riunione di Churchill ed Eisenhower. “Prima del 1967, i dossier erano generalmente distrutti (…) quindi ogni cartella che portava la data della seconda guerra mondiale molto probabilmente è andata persa”, fu la replica di Londra. (con fonte afp)
FONTE: http://www.apcom.net/newsesteri/20100805_130442_f1d145_94426.html

Churchill ordinò “Fate sparire l’ufo”. Resi pubblici gli archivi segreti inglesi.
Un aereo della Raf intercettò un misterioso oggetto. Il ministro britannico: “La notizia provocherebbe panico e sfiducia nella Chiesa”.Winston Churchill, il primo ministro inglese che guidò la Gran Bretagna contro Hitler, in piena Seconda Guerra Mondiale insabbiò un presunto avvistamento ufo. Non solo: per più di mezzo secolo tantissimi cittadini inglesi hanno affermato di aver visto misteriosi oggetti nel cielo e anche extraterrestri a spasso nella verde campagna inglese. Oggi i resoconti queste testimonianze sono stati resi di dominio pubblico. Durante la seconda Guerra Mondiale l’equipaggio di un bombardiere della Raf in volo sulla costa orientale del Paese, poco lontano dalla Manica, raccontò che il velivolo fu affiancato da un oggetto misterioso, che volava senza emettere alcun rumore. Questo e altri racconti arrivano da una serie di documenti del ministero della Difesa britannico che sono stati resi noti dagli Archivi Nazionali. I piloti militari inglesi all’epoca avevano poca voglia di scherzare, comunque, anche se si trattò di un abbaglio, certo è che Churchill non volle sentire parlare di ufo. Ordinò di mantenere tutto segreto e per due motivi ben precisi: la notizia avrebbe scatenato «panico di massa» e «distrutto la fede nella Chiesa». La vicenda è raccontata nella lettera del nipote di un alto esponente del governo.Il politico rivela di aver assistito ad una riunione segretissima tra Churchill e l’allora presidente americano Dwight Eisenhower, avvenuto dopo l’incontro ravvicinato tra l’ufo e il bombardiere inglese. Secondo uno dei più famosi ufologi, David Clarke, autore del libro Ufo Files, «anche se questa storia ci arriva di seconda o terza mano, ci potrebbe essere della verità. Sappiamo che Churchill era interessato agli ufo». Fu lui, infatti, il primo uomo politico a rispondere a una interrogazione sugli ufo al parlamento inglese. Nel 1912 ci fu l’inspiegabile avvistamento di un enorme oggetto volante nel mare davanti a Sheerness, nel sud-est del Paese. «Era uno Zeppelin tedesco?», fu chiesto a Churchill da un deputato. La risposta, ermetica, fu: «Apparentemente no». I documenti della Difesa inglese soprattutto svelano sessant’anni e più di misteriosi avvistamenti nel Regno Unito. Londra prendeva molto seriamente la questione ufo, tanto che ci furono indagini, accertamenti, riunioni dei capi dell’intelligence. Il ministero della Difesa ebbe una sezione Ufo, denominata con la sigla, incomprensibile per i non addetti ai lavori: «Sec/As 2». L’ufficio venne chiuso, almeno ufficialmente, lo scorso anno. I 18 documenti pubblicati l’altro giorno sono gli ultimi di un progetto triennale per l’apertura degli archivi della Difesa e degli Archivi Nazionali. Tanti gli avvistamenti rivelati nei documenti ora resi noti: nel ’74 molte persone parlarono di luci inspiegabili nel cielo e di tremori del terreno, e si ipotizzò che un ufo fosse precipitato nelle Berwyn Mountains del Galles. Tra i racconti anche quello di un oggetto di forma triangolare accanto a un traliccio dell’alta tensione nella contea del Cheshire. Un documento del 1995 parla di un oggetto color argento, come un piatto capovolto, che emette raggi di luce verso il suolo. Non mancano, tra il materiale archiviato, disegni di extraterrestri di ogni tipo e dimensione e il racconto di un disco volante «parcheggiato» sopra alla casa di un ex segretario di Stato: Michael Howard. In un dossier del ’95 un pilota militare racconta di essere quasi entrato in collisione con un ufo mentre stava atterrando all’aeroporto di Manchester. L’evento è avvalorato dalla testimonianza di un uomo a terra che ha descritto e disegnato l’oggetto grande «venti volte un campo da football». L’anno in cui si registrarono più avvistamenti fu il ’96, con oltre 600 segnalazioni. E qui il dubbio che la suggestione possa averci messo lo zampino sorge: il ’96 fu l’anno del grande successo del telefilm «X-Files». Antonio Angeli, 06/08/2010 FONTE: http://www.iltempo.it/spettacoli/2010/08/06/1187675-churchill_ordino_fate_sparire.shtml

Churchill e gli UFO Dagli archivi di stato dell’epoca, (anni 40’) si è scoperto che per non provocare scene di “panico di massa”, nella popolazione, Winston Churchill, primo ministro britannico ha ordinato di mantenere nascoste per cinquanta anni le presunte testimonianze di visioni di oggetti volanti non indentificati, gli UFO rese note dalle Forze Aeree.La BBC, informa che questo è quello che si chiarisce e si evince da tutta una serie di documenti e rapporti del ministero della Difesa che sono stati resi pubblici e che documentano la serietà con cui si è trattato il tema e le preoccupazioni nelle stanze dei servizi d’intelligence britannici.Il Governo di Londra è persino arrivato ad incaricare un comitato di esperti sull’intelligenza artificiale per redigere delle relazioni settimanali sugli avvistamenti di UFO. Secondo Nick Pope uno di quegli esperti consultati all’epoca e menzionato nel servizio dalla BBC, “la maggior parte del materiale dell’archivo degli anni cinquanta è stato, oramai, distrutto”.Secondo Pope “Si è verificato che uno scienziato il cui nonno era uno degli esperti di Churchill ha rivelato che questi e il presidente degli Stati Uniti Eisenhower, hanno deciso di nascondere all’opinione pubblica una straordinaria visione di UFO dall’equipaggio di un aereo della Royal Air Force che rientrava, alla base, dopo un bombardamento”. “Il motivo dell’occultamento è che Churchill credeva che tutto questo potesse causare panico di massa o persino sconvolgere le idee religiose nella gente”.Le informazioni sulle presunte visioni di UFO, nel Regno Unito, hanno raggiunto la loro massima intensità nel 1996, guarda caso proprio in coincidenza con la popolarità di una serie televisiva americana di fantascienza intitolata “The X Files”. Secondo gli archivi, nel 1996 ci furono più di 600 informazioni di questo tipo a fronte della media di 240 dei cinque anni precedenti. Maria Luisa L. Fortuna FONTE: http://www.newnotizie.it/2010/08/05/churchill-e-gli-ufo/

UFO: archivi Londra. Churchill nascose notizia avvistamento. (IAMM) Gli ufologi di tutto il mondo sono sempre più interessati all’Archivio Nazionale di Londra dove sono stati resi accessibili gli X-Files consistenti in chili e chili di documenti. In uno di questi si leggerebbe che il primo ministro Winston Churchill avrebbe personalmente posto il veto all’avvistamento di un ufo da parte di un pilota della R.A.F. Secondo quanto emerge dalla secretazione del documento Churchill avrebbe posto il Top Secret per paura che si infondesse il panico nella popolazione e si perdesse la fede in Dio. L’avvistamento sarebbe stato fatto da un pilota militare della celebre Royal Air Force che avrebbe visto un oggetto non indentificato posizionarsi davanti all’aereo per qualche istante prima di scomparire ad alta velocità. Il nipote del pilota diventato poi ufficiale avrebbe scritto nel 1999 al ministero della Difesa chiedendo spiegazioni di quanto raccontatogli dal nonno che avrebbe addirittura assistito ad un dibattito sull’evento tra lo stesso Premier Churchill e il generale delle forze USA Eisenhower. Gli archivi di Londra con gli x-files sono stati resi accessibili dal maggio del 2008 in ottemperanza al «Freedom of information Act» e anche per combattere le numerose voci che accusavano il governo britannico di essere a conoscenza di chissà quali segreti sugli alieni e di tenerle nascoste alla popolazione. FONTE: http://www.iammepress.it/?idcnt=37752&lang=it

.

vedi anche:

Similar posts