ROSA

Oltre esser il bel nome di donna fortunata

è il fiore ove esplode la fragranza,

piena di profumo, non avara di spine, e d’eleganza.

Quella di Anna Magnani vinse l’oscar con la “Tatuata”

ed è il fior che gli uomini alle dame rendon omaggio,

icona del più sublime sentimento che scoppia, specie a maggio.

C’è anche quella dei “Venti”,

“Rosa fresca aulentissima” definì

la donna del dolce stil nuovo, lì per lì,

Cielo d’Alcamo e fu anche canzone

“Donna Rosa” di Pippo Baudo non alla perfezione

ma…in televisione.

C’è anche quella dei “Venti”,

presagio di promesse cariche di eventi,

e questo bel fior che s’apre, petalo a petalo, e che si chiama rosa,

è simbolo d’amore, immagine di sensualità, la più preziosa!

Sandro Boccia