Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

Proverbi “in giro per il mondo”

Ecco alcuni proverbi che ci vengono dai continenti non europei ed abbiamo l’occasione di ‘scoprire’ usi e costumi molto simili ai nostri. In fondo… ‘Tutto il mondo è paese!‘.
Ringrazio l’amica Sissy per la fattiva collaborazione.

AFRICA,   ASIA,   CENTRO AMERICA,  SUDAMERICA,   OCEANIA

AFRICA:
  • A chi pensa e ripensa a casa sua, non vi sono dolcezze sufficienti che lo trattengano! (Zambia)
  • Allontana la tua tenda, avvicina il tuo cuore! (Marocco)
  • Amare chi non ti ama, è amare la pioggia che cade nella foresta.
  • Amerai sempre chi ti ama, fosse pure un cane. (Marocco)
  • Anche a un elefante basta un sol giorno per morire. (Angola)
  • Anche il gallo che ora canta viene da un uovo. (Burundi)
  • Anche la mucca nera fa il latte bianco. (Guinea)
  • Basta un pezzo di legno verde per impedire agli altri di bruciare. (Tanzania)
  • Capita a volte che il saggio sia consigliato da un pazzo. (Camerun)
  • Chi dice la verità non sbaglia. (Kenya)
  • Chi ha acqua in bocca non soffia sul fuoco. (Togo)
  • Chi ha la diarrea non teme il buio. (Congo)
  • Chi ha trovato un fungo cerca tutt’intorno per scoprirne degli altri. (Camerun)
  • Chi non conosce il sentiero è meglio che chieda. (Sudan)
  • Chi non ha sofferto, non sa condividere le sofferenze altrui. (Uganda)
  • Chi sciupa del tempo deruba sé stesso. (Marocco)
  • Ciascuno conosce il proprio dolore. (Zambia)
  • Ciò che l’occhio ha visto il cuore non dimentica. (Congo)
  • Ciò che piace al capo, non sempre piace ai giovani. (Camerun)
  • Ciò che si dice vicino al cadavere di un leone, non lo si dice quando il leone è ancora vivo. (Costa d’Avorio)
  • Coloro che salgono in una stessa piroga, hanno le stesse aspirazioni. (Senegal)
  • Colui che ha visto il leone ruggire non corre allo stesso modo di chi lo ha soltanto sentito. (Costa d’Avorio)
  • Confidare un segreto ad una persona indegna è come avere tra le mani un sacco bucato di grano. (Sudan)
  • Dare il buongiorno a qualcuno non è ancora segno di amicizia. (Congo)
  • Di ogni cosa che succede, solo una parte del vero si tira fuori; il resto resta dentro. (Tanzania)
  • Dove c’è un desiderio c’è una via. (Kenya)
  • Due persone che si amano, possono abitare insieme sopra un abisso. (Etiopia)
  • E’ cieco chi guarda solo con gli occhi. (Saharawi)
  • E’ con le proprie parole che si entra nei pensieri altrui. (Ghana)
  • E’ meglio aiutare qualcuno che lotta, e non un morto di fame, poichè in questo non trovi gratitudine. (Zambia)
  • E’ più facile deviare il corso di un fiume che cambiare il comportamento di un cattivo soggetto.
  • Essere ben vestiti in giorno di festa non significa essere ricchi. (Kenya)
  • Fai finta d’essere morto e vedrai chi ti ama veramente.
  • Fare domande non è segno di stupidità. (Kenya)
  • Finché ti si prende in giro vuol dire che sei vivo; quando ti si piange vuol dire che sei morto. (Congo)
  • Forse la bocca di un vecchio è maleodorante, ma non le sue parole. (Namibia)
  • Fra invidia e imitazione, meglio l’imitazione. (Congo)
  • Hai un dente solo? Sorridi almeno con quello! (Madagascar)
  • I bambini sono la luna che splende. (Tanzania)
  • I difetti sonnecchiano, ma non muoiono. (Burundi)
  • I lavori delle donne sono numerosi come le stelle del cielo. (Kenya)
  • I saggi parlano parole semplici. (Kenya)
  • I sapienti sono rari come le aquile che volano in alto nel cielo. (SudAfrica)
  • Il bambino che non è mai uscito di casa pensa che solo sua madre sa fare bene il sugo. (Benin)
  • Il bufalo non si vanta della sua forza davanti all’elefante. (Gabon)
  • Il carbone se ne ride della cenere; ma non sa che l’attende la stessa sorte. (Tanzania)
  • Il cammino attraverso la foresta è lungo solo se non si ama la persona che si va a trovare. (Congo)
  • Il cane non dimentica il padrone. (Congo)
  • Il cane non torna mai dove è stato bastonato. (Rwanda)
  • Il coccodrillo partorisce nei giunchi, non nella corrente. (Lesotho)
  • Il cuore dell’uomo non è un sacco dove chiunque possa mettere la mano. (Congo)
  • Il giovane cammina più veloce dell’anziano, ma l’anziano conosce la strada. (Sudan)
  • Il giovane prima parla e poi ascolta, l’anziano prima ascolta e poi parla. (Sudan)
  • Il nemico dell’uomo è la sua lingua. (Etiopia)
  • Il sole e la luna sono le migliori lampade. (Congo)
  • Il sole non dimentica alcun villaggio. (Gabon)
  • Il tempo è come un uccello; se non lo prendete, vola via. (Ghana)
  • In tempi di carestia, le patate non hanno buccia.
  • In visita dagli altri, apri gli occhi, non la bocca. (Congo)
  • Lascia il passato e afferra l’avvenire. (Somalia)
  • La donna che Dio ti ha destinata è migliore di quella scelta dall’occhio. (Burundi)
  • La farfalla non conta gli anni, ma gli istanti: per questo il suo breve tempo le basta. (Senegal)
  • La ferita provocata dalla parola non guarisce. (Congo)
  • La guerra non ha occhi. (Congo)
  • La luna mostra il sentiero, ma non i pericoli della strada. (Congo)
  • La menzogna produce fiori ma non frutti. (Liberia)
  • La padronanza di sé è il frutto della conoscenza di sé stesso. (Mali)
  • La piaga è guarita, ma le cicatrici restano. (Congo)
  • La ragazza bella non è senza difetti.
  • La sorgente del fiume non cambia, ma il cuore dell’uomo sì. (Congo)
  • La sorte fa i genitori, la scelta gli amici. (Angola)
  • La sapienza dei giovani è come un campo dove il seme è appena stato gettato. (Kenya)
  • La scimmia che non vede il proprio sedere prende in giro le altre scimmie. (Etiopia)
  • La stessa acqua non scorre mai nello stesso fiume. (Etiopia)
  • La tartaruga non abbandona la sua corazza. (Lesotho)
  • La vita è un ramo di palma piegato dai venti. (Gabon)
  • Le belle parole sono come i fiori, le belle azioni come i frutti. (Liberia)
  • Le formiche hanno detto: mettiamoci insieme e riusciremo a trasportare un elefante. (Burkina Faso)
  • Le iene in gruppo si fanno sentire anche di giorno. (Uganda)
  • Le mosche preferiscono gli escrementi freschi. (Costa d’Avorio)
  • Le tempeste dell’anima sono peggiori delle tempeste di sabbia. (Marocco)
  • Lo scoiattolo è piccolo, ma non è schiavo dell’elefante. (Ciad)
  • Lo straniero ha occhi grandi, ma non vede quello che accade nel villaggio. (Costa d’Avorio)
  • Lo straniero è come un fratello che non hai mai incontrato. (Sudan)
  • L’adulazione praticata dallo stolto è come lo sterco di vacca: sopra è secco, ma dentro è molle e puzza. (Sudan)
  • L’amico è colui con il quale si condivide il cammino. (Kenya)
  • L’amore si paga con l’amore. (Angola)
  • L’esempio degli antenati è come una bisaccia per il giovane viandante. (Egitto)
  • L’intelligenza è ricchezza. (Kenya)
  • L’uccellino che non lascia il nido non potrà essere dove matura il grano. (Burundi)
  • L’uomo fa dei progetti, la morte ne fa altri. (Tanzania)
  • L’uomo non può prendere due sentieri alla volta. (Mali)
  • Mettiti in cammino anche se l’ora non ti piace. Quando arriverai l’ora ti sarà comunque gradita. (Tuareg)
  • Nel bel mezzo del lago non si prende in giro il caimano. (Benin)
  • Nel buio tutti i gatti sono leopardi. (Kenya)
  • Non c’è specchio migliore del proprio amico. (Capoverde)
  • Non esiste un unico giorno, anche domani il sole risplenderà. (Angola)
  • Non essere come l’uomo stolto che, pur di non rischiare, non tenta mai nulla. (Sudan)
  • Non è che il cane preferisca gli ossi alla carne, è che nessuno gli dá la carne. (Ghana)
  • Non è la mano che dona, ma il cuore. (Tanzania)
  • Non è mai tardi per dare il via a qualcosa di buono. (Congo)
  • Non fa mai notte dove ci si ama. (Burundi)
  • Non gettare il bastone prima di aver attraversato lo stagno. (Camerun)
  • Non guardare come cammina il camaleonte; dove vuole arrivare arriverà. (Lesotho)
  • Non si acquista una piroga che è sott’acqua. (Congo)
  • Non si danza mettendo i propri piedi su quelli degli altri. (Camerun)
  • Non si deve chiedere al sale di essere dolce. (Camerun)
  • Non si insegna a nuotare al pesce. (SudAfrica)
  • Passione e odio sono figli delle bevande inebrianti. (Congo)
  • Per legare mille pezzi di legno basta una sola scorza. (Etiopia)
  • Perchè due cani si azzuffino, bisogna che qualcuno li abbia spinti a farlo. (Congo)
  • Popolo senza educazione è come cibo senza sale. (Etiopia)
  • Quando compare la barba, scompare l’infanzia. (Rwanda)
  • Quando il cuore è pieno di ira, essa esce dalla bocca. (Burundi)
  • Quando il dito non sa dove andare, si ficca nel naso. (Costa d’Avorio)
  • Quando il leone invecchia persino le mosche lo attaccano. (Tanzania)
  • Quando il leopardo è partito, le antilopi danzano. (Congo)
  • Quando il vicino ha sbagliato, tu alzi il dito, ma quando sei tu ad aver sbagliato, ti nascondi. (Congo)
  • Quando parli, parla a chi capisce. (Senegal)
  • Quando si è caduti nel fango non si nega di essersi sporcati. (Congo)
  • Quando sono troppe, le donne fanno bruciare i cavoli nella pentola. (Etiopia)
  • Quando un uomo libero viene legato con una corda, prima o poi, la spezza. (Congo)
  • Quando giunge il tempo del raccolto, il pigro comincia a riflettere. (Congo)
  • Saper nuotare e andare a cavallo è bene, ma conoscere se stessi è meglio. (Costa d’Avorio)
  • Sbagliando la strada si impara a riconoscere la propria. (Tanzania)
  • Senza le donne, il mondo non è più dolce. (Benin)
  • Se c’è da andare, che si vada bene! (Angola)
  • Se qualcuno vi dà la parte bianca del pollo, non chiedete anche la zampa. (Congo)
  • Se porti un paniere di uova non danzare. (Gabon)
  • Se sai gioire per le gioie altrui, sei il più degno abitante del villaggio. (Sudan)
  • Se sei caduto nello stagno, non strizzare la camicia prima di aver raggiunto la riva. (Congo)
  • Se tieni un cane alla catena, diventa cattivo. Stessa cosa per l’uomo. (Costa d’Ivorio)
  • Se vuoi arrivare primo, corri da solo. Se vuoi arrivare lontano, cammina insieme. (Kenya)
  • Si guarisce una malattia, ma non si guarisce mai una cattiva abitudine. (Camerun)
  • Si può aiutare un bue ad alzarsi solo se lui stesso si sforza di farlo. (SudAfrica)
  • Si può dormire quando si ha fame, ma non quando si è in rotta con qualcuno. (Congo)
  • Si sente una scoreggia. E’ stato certamente il vicino. (Congo)
  • Solo quello per cui hai combattuto sarà duraturo. (Nigeria)
  • Sulla sponda degli ippopotami non vi è né piroga, né remo. (Congo)
  • Suonare il tamburo diverte, ma è anche faticoso. (Congo)
  • Una freccia, quando è lanciata, non torna indietro. (Uganda)
  • Una parola è come un filo di rafia; se lo levi dalla stuoia non potrai più rimetterlo dov’era. (Ciad)
  • Una volta che uno sta lì, è lo stesso se è stato chiamato o se ha voluto venire. (Kenya)
  • Un albero in fiore è visitato dagli insetti. (Senegal)
  • Un anziano che muore è una biblioteca che brucia.
  • Un cammello non prende in giro un altro cammello per le sue gobbe. (Egitto)
  • Un giovane da solo corre veloce, un anziano lentamente, ma insieme vanno lontano. (Kenya)
  • Un oggetto rubato non dà gioia al cuore. (Congo)
  • Un ricco che non conosce sè stesso vale meno di un povero che si conosce. (Burundi)
  • Un villaggio dove si litiga continuamente non prospera. (Congo)
  • Un visitatore prudente e accorto apre gli occhi, ma non la bocca. (Tanzania)

torna su  

ASIA: 
  • Acido, dolce, amaro, pungente, tutti devono essere assaggiati. (Cina)
  • Chi conosce gli altri è intelligente, ma chi conosce sè stesso è saggio. (Cina)
  • Chi non ha un passato, non ha un futuro. (Palestina)
  • Chi non sa comprendere uno sguardo, non potrà capire lunghe spiegazioni. (Arabia)
  • Chi pensa bene degli altri avrà sempre un amico, chi pensa male del prossimo morirà abbandonato. (arabo)
  • Chi vuole fare qualcosa trova sempre il modo, chi non vuole fare nulla trova sempre una scusa. (Palestina)
  • Chi vuole maneggiare l’ascia al posto del falegname finisce col tagliarsi le dita. (Cina)
  • Ciò che appare bello, non è necessariamente buono. (Cina)
  • Ciò che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla. (Cina)
  • Da oriente ad occidente, la propria casa è la migliore. (Vietnam)
  • Da una piccola scintilla, un grande fuoco. (Cina)
  • Della tribù gli uomini sono la lana, ma sono le donne a tesserne la trama. (Emirati Arabi)
  • Dio ci ha dato due orecchie ed una sola bocca per ascoltare almeno il doppio di quanto diciamo. (Cina)
  • Dove c’è il ricco, c’è il povero. Ma dove c’è giustizia, là sono tutti fratelli. (Arabia)
  • Dove c’è volontà, c’è soluzione. (Vietnam)
  • E’ meglio accendere una candela che maledire l’oscurità. (Cina)
  • E’ più facile proteggersi i piedi con i sandali che ricoprire di tappeti tutta la terra. (India)
  • E’ saggio essere severi verso noi stessi e benevoli verso gli altri. (Cina)
  • E’ viaggiando che si trova la saggezza. (Sri Lanka)
  • Erbe velenose crescono anche fra le erbe medicinali. (Tibet)
  • Fai attenzione a ciò che è detto, non a colui che lo dice. (arabo)
  • Fai del bene e gettalo nel mare. (arabo)
  • Gli arabi non amano il vino come i cristiani non amano il montone. (Kurdistan)
  • Gli Dei non possono aiutare quelli che non colgono occasioni. (Cina)
  • I corvi sono dappertutto ugualmente neri. (Cina)
  • Il cammino del viaggiatore è tracciato dagli astri e non dalle dune di sabbia. (arabo)
  • Il cielo parla talvolta per bocca dei folli, degli ebbri e dei bambini. (India)
  • Il fiore non ha nè davanti nè didietro. (Afghanistan)
  • In una lite tutte e due le parti hanno torto. (Giappone)
  • La cattiveria ritorna su chi l’ha fatta. (Giappone)
  • La ferita causata da un fratello fa più male di quella inferta da un nemico. (arabo)
  • La gente esperta negli inganni non conosce il pudore. (Cina)
  • La persona che parte per un viaggio, non è la stessa persona che torna. (Cina)
  • La tenerezza di una madre verso i figli è discreta come la rugiada che bacia la terra. (arabo)
  • Le grandi anime hanno volontà, le deboli solo desideri. (Cina)
  • Le rane nel pozzo ignorano l’oceano. (Giappone)
  • L’aceto regalato è più dolce del miele. (Afghanistan)
  • L’amico fedele è come una stella che ti guida nel deserto. (arabo)
  • L’amico lavora alla luce del sole, il nemico opera nelle tenebre. (arabo)
  • L’ignorante è nemico di sé stesso. (arabo)
  • L’uomo che rimuove una montagna comincia col trasportare le piccole pietre. (Cina)
  • L’uomo è come una palma sulla spiaggia del mare, si agita con il vento della vita. (arabo)
  • L’uomo sapiente è capace di adattarsi alle sorprese della vita come l’acqua che si modella all’otre in cui è versata. (Cina)
  • Nella casa della formica, la rugiada è un’inondazione. (Cina)
  • Nessuno ha più bisogno di un sorriso di colui che non ha più niente da offrire. (Cina)
  • Non c’è medicina per uno sciocco. (Giappone)
  • Non è mai troppo tardi per imparare. (Giappone)
  • Ogni occhio ha il suo sguardo. (arabo)
  • Parole sdolcinate, delizia degli sciocchi. (Giappone)
  • Per alta che sia la montagna, un sentiero vi si trova. (Afghanistan)
  • Per chi è affamato, il pane cuoce sempre lentamente. (Afghanistan)
  • Qualunque cosa soddisfi fame è buon cibo. (Cina)
  • Quando c’è una meta anche il deserto diventa strada (Tibet)
  • Quando l’acqua sale, il pesce mangia la formica; quando l’acqua scende, la formica mangia il pesce. (Thailandia)
  • Rispetti le consuetudini di un villaggio colui che vi arriva. (Giappone)
  • Se apri l’occhio del tuo cuore, potrai veder cose altrimenti invisibili. (Iran)
  • Se incontri qualcuno senza un sorriso, regalagli uno dei tuoi. (Myanmar)
  • Se porterai pazienza in un momento di rabbia ti risparmierai cento giorni di lacrime. (Cambogia)
  • Se tu prendi più di quello di cui hai necessità, stai rubando a qualcun altro. (India)
  • Solo lo stolto percorre correndo il cammino della vita senza soffermarsi ad osservare le bellezze del creato. (Tibet)
  • Spesso il desiderio di ciò che non hai non ti permette di godere ciò che possiedi. (Cina)
  • Trattate i complimenti che vi fanno come profumi: odorateli ma non inghiottiteli. (arabo)
  • Troppa oppressione può produrre un’esplosione. (Palestina)
  • Un amico nel bisogno è un amico fedele. (Vietnam)
  • Un libro contiene una casa d’oro. (Cina)
  • Un sorriso ti farà guadagnare più di dieci anni della vita. (Cina)
  • Una piccola falla può affondare una grande imbarcazione. (Vietnam)

 torna su   

CENTRO AMERICA:
  • Assicurati che la candela sia accesa, prima di spegnere il fiammifero. (Antille)
  • Brutte strade brava gente, belle strade gente di tutti i tipi. (Messico)
  • Dove vi sono alberi non vi sono costruttori. (Messico)
  • Il rimedio del freddo è il fuoco, quello della tristezza è la bontà. (Dominica)
  • Il sogno non ha testimoni. (Cuba)
  • La necessità è madre di ogni invenzione. (Messico)
  • Le vecchie ballano con le ragazze. (Panama)
  • Non c’è male che per bene non avvenga. (Costarica)
  • Tutti siamo gente. (Panama)

  torna su 

SUDAMERICA

 
  • A buon pagatore non dispiace dare garanzia. (Colombia)
  • A chi è di cattiva sorte, perfino i cani gli orinano sopra. (Cile)
  • A chi mente, gli si crede una volta sola. (Perù)
  • A gatto vecchio, topo tenero (Colombia)
  • Casa di prete, mangiare sicuro. (Colombia)
  • Chi è sempre immerso nella tristezza, neanche se ubriaco si diverte. (Colombia)
  • Chi si sveglia presto, ha l’aiuto di Dio. (Colombia)
  • Chi termina per primo aiuta il suo compagno. (Ecuador)
  • Chi ti vuol bene, ti farà piangere. (Colombia)
  • Chi troppo si profuma, è perchè qualcosa gli puzza. (Colombia)
  • E’ breve il giorno per colui che vuole lavorare! (Perù)
  • La precisione vale più della forza. (Guyana)
  • L’esser cortesi non toglie che si sia disposti anche a lottare con valore! (Colombia)
  • L’invidia per l’amico ha il sapore della zucca amara. (Perù)
  • Non credere che, perchè l’indio è povero, la torta che ti offre sia di erbacce! (Colombia)
  • Non piantare la tua vigna al lato della strada: chiunque vi passi, se ne prenderebbe un grappolo. (Cile)
  • Ogni fidanzata è bella, ogni morto è buono. (Colombia)
  • Ogni ladro dice che tutti sono ladri. (Perù)
  • Per una buona fame, non c’è pane cattivo. (Colombia)
  • Promettere non è compiere. (Venezuela)
  • Quando il cane mangia, il gatto lo guarda fisso; quando mangia il gatto, il cane gli abbaia sopra. (Perù)
  • Quando l’ultimo albero sarà stato tagliato, l’ultimo animale abbattuto, l’ultimo pesce pescato, l’ultimo fiume inquinato, allora vi accorgerete che il denaro non si mangia. (Amazzonia brasiliana)
  • Se il lavoro fosse virtù, l’asino sarebbe carico di medaglie. (Venezuela)
  • Se non sai da dove vieni, non sai mai dove stai andando. (Guyana)
  • Se sai ascoltare, impari. (Perù)
  • Siamo viandanti e andiamo per la stessa strada: saremmo stupidi, se non ci aiutassimo. (Cile)

  torna su 

 

OCEANIA:

  • Benedetta sia la mano che sradica le male erbe! (Nuova Zelanda)
  • Che sia il mare a provare se la barca resiste. (Samoa)
  • Durante il bel tempo, non ti perdere in giro, senza far niente; sai infatti che il bel tempo dura pochi giorni. (Samoa)
  • Fardello appena preso in spalla, pesa poco! (Samoa)
  • Il cielo e il mare si congiungono all’orizzonte. (Samoa)
  • Il forestiero è forestiero solamente un giorno. (Hawai)
  • Le cime delle colline sono vicine, ma la strada che vi ci porta è lunga! (Samoa)
  • Può dipanarsi il filo d’un vestito, ma non il pensiero di un uomo. (Nuova Zelanda)
  • Si possono veder passare le nuvole, ma non i pensieri. (Nuova Zelanda)
  • Una piccola nuvola non può nascondere molte stelle. (Australia)

 

torna su 

Similar posts
  • Proverbi lucani La lingua italiana, da qualche tempo, tende a prevalere sempre più anche nella Basilicata. La globalizzazione omologa e soffoca le caratteristiche peculiari e la cultura dei popoli. Così anche i dialetti cominciano ad avere la vita difficile, proprio quando invece occorrerebbe il recupero e l’analisi della cultura popolare. Il terzo millennio dovrà recuperare il dialetto [...]
  • Taj Mahal Il Taj Mahal macchiato: fallito il restauro del suo esterno? AGRA – Gli amanti, i leggendari Shahjahan e Mumtaz Mahal, si staranno rivoltando nelle loro tombe. La cupola principale del Taj Mahal, che contiene il sarcofago di marmo dell’imperatore Mughal e della sua consorte, non si abbinano più al monumento dopo che l’Ufficio Archeologico dell’India (ASI) ha [...]
  • Storia di una canzone universale: Lil... . A volte capita di accorgersi di non aver inserito nella nostra raccolta di canzoni contro la guerra una canzone fondamentale come questa. Rimediamo con colpevole ritardo. . Lili Marleen Testo di Hans Leip [1915] Musica di Norbert Schultze [1937] Incisione originale di Lale Andersen, Marlene Dietrich, Willy Fritsch, Heyn Quartett; in inglese, da Anne [...]
  • Proverbi calabresi La Calabria si affaccia sul mar Tirreno a ovest, sul mar Ionio a est e a sud, a nord, segnato dal massiccio del Pollino, confina con la Basilicata e, separata dallo stretto di Messina, con la Sicilia. Comprende le province di Catanzaro (capoluogo regionale), Cosenza, Crotone, Reggio Calabria e Vibo Valentia. La posizione geografica è [...]
  • Proverbi campani (o napoletani che di...   A’ femmena è comm’all’onna: o te sulleva o t’affonna La donna è come l’onda (del mare): o ti eleva o ti fa affondare    A fémmena è culonna e l’ommo è fronna.  La donna e’ colonna e l’uomo e’ foglia.  La donna e’ più solida dell’uomo che spesso è in balia del vento come [...]