Il pittore francese Louis Jean François Lagrenée, noto anche con il nome di Lagrenée l’Ainé (Lagrenée il primogenito), nasce a Parigi nel 1724.
Allievo di Carle Vanloo, Louis Jean Francois Lagrenée rimane solo per un anno presso l’Académie de France a Roma.

Stampa ritraente Louis Jean Francois Lagrenée

Torna a Parigi nel 1755 dove è ricevuto in Académie Royale con il completamento di un quadro ispirato alla pittura di Guido Reni.
Segue una carriera piena di successi e onori, anche se i critici tuttavia non riconoscono il suo lavoro, considerando le sue piccole tele come opere piuttosto modeste.
Nel 1760-62 è nominato Direttore della Accademia di San Pietroburgo alla corte russa.
Al suo ritorno a Parigi, Lagrenée diventa professore presso l’Académie francese e riceve una serie di importanti commissioni pubbliche.
Nel 1804 Napoleone gli conferisce la croce della Legion d’Onore.
Lagrenée occupa un ruolo importante in quel movimento francese che prende le distanze dallo stile rococò per indirizzarsi verso uno stile più sobrio di espressione, quasi classicheggiante.
La sua arte fa rivivere quella del secolo precedente attraverso un gusto per il colore fresco e lucido e una tecnica raffinata.
Muore a Parigi il 19 giugno 1805 al Louvre, di cui è custode onorario.

.

stralcio biografia tratta da: settemuse.it

.

(cliccare sulle immagini per ingrandirle)

NB Le immagini di queste pagine sono tratte dal web e sono state pubblicate credendo di non violare alcun diritto, se così non fosse vi preghiamo di informarci immediatamente per la cancellazione del materiale protetto da copyright.