Gustav Klimt

Gustav Klimt

Gustav Klimt nacque il 14 luglio 1862, a Baumgarten, in Austria, secondo di sette figli di un incisore gioielli. 
E’ solo all’età di quattordici anni, dopo essere entrato all’Università di Arti Plastiche di Vienna, che comincia sviluppare il suo talento di artista; ha studiato presso l’Università e si è laureato all’età di vent’anni, in quel momento fu incaricato di creare diverse opere decorative, e si avvalse della sua formazione in arte modernista. 
Ha poi fondato la Känstlercompanie (Società degli artisti); studiò con il fratello Ernst e Franz Matsch (suo compagno di studi). I tre ebbero molto successo come i pittori murali, ottenendo contratti provenienti da musei, teatri si espresse in altre opere d’arte decorativa per ricchi mecenati. 
La Känstlercompanie cessò di esistere, dopo la morte di Ernst, e uno scontro con Franz Matsch.

Durante i suoi anni come decoratore, Klimt finemente affinò il suo stile personale, che era un prodotto della sua formazione artistica e la capacità d’incisore che suo padre gli aveva insegnato. 
Klimt, per i suoi lavori, usò spesso oro e argento, metallo e ceramica, facendo molta attenzione ai dettagli ornamentali in funzione dei soggetti da rappresentare. 
Pochissimi i dipinti di Klimt eseguiti su tele, preferendo invece dipingere murales. Klimt trovò anche ispirazione nei mosaici bizantini, da lui scoperti durante il periodo vissuto a Vienna.

Nel 1897, Gustav Klimt, preso da un interesse per la politica, radunò altri artisti per fondare la “Secessione viennese“, un movimento “Art Nouveau” (stile Liberty, in Italia) il cui obiettivo era di dare a giovani artisti innovativi, la possibilità di ottenere delle mostre e di ispirare la rivolta contro gli atteggiamenti conservatori della tecnica accademica mondiale. 
Gustav Klimt organizzò diverse mostre attirando migliaia di persone provenienti da tutto il mondo per vedere la loro arte rivoluzionaria, e anche pubblicò “Ver Sacrum”, una rivista mensile del movimento e dei suoi artisti. Il suo stile personale è venuto a rappresentare l’estetica del movimento, e nel 1902, dipinse la “Beethoven Fries”, un murale per la costruzione dell’edificio della “Secessione viennese”.

Klimt - Il bacio,1907-08

Klimt – Il bacio,1907-08

Nel 1905, a seguito di una serie di disaccordi con gli altri membri della “Secessione viennese”, lasciò il gruppo e formò una nuova associazione denominata Kunstschau (Art Show). Il famoso dipinto, Il bacio, è stato creato tra il 1907 e il 1908, ma è ancora associato alla “Secessione viennese”. 

Klimt fu un artista molto popolare, ma fu anche una figura piuttosto controversa. Era famoso per la sua passione per le donne, e spesso usò prostitute come modelli. 
Molte delle sue opere sono state considerate troppo sensuali per i costumi nella Vienna del 20esimo secolo, e anche le sue opere più storiche o mitiche dotate di nudi sono state spesso criticate per il troppo erotismo. 
Fortunatamente, gli scandali servirono solo ad accrescere il riconoscimento internazionale di Klimt, se non la sua notorietà.
Oltre alle donne, Klimt ha trovato ispirazione nella natura osservando la periferia di Vienna e la campagna italiana, in particolare paesaggi autunnali, che già ha mostrato nelle tonalità ricche d’oro dei suoi disegni decorativi. 
Dall’opulenza della borghesia viennese al mitologico, dall’erotismo alla semplice bellezza della natura, le opere d’arte di Klimt hanno mantenuto il suo aspetto altamente stilizzato. Quello che rimane uno dei suoi tratti più affascinanti è che, mentre si concentra sul superficiale, la sua profondità non veniva ignorata.
Nel 1917, è stato nominato membro onorario dell’Accademia di Belle Arti di Vienna. L’11 gennaio dell’anno successivo, all’età di 55 anni, Gustav Klimt fu colpito da un ictus mentre lavorava nel suo appartamento. Indebolito e sofferente di polmonite, morì meno di un mese dopo, il 6 febbraio 1918.

(cliccare sulle immagini per ingrandirle)

NB Le immagini di queste pagine sono tratte dal web e sono state pubblicate credendo di non violare alcun diritto, se così non fosse vi preghiamo di informarci immediatamente per la cancellazione del materiale protetto da copyright.