Estelle_1Tutto cominciò quando una donna, Estelle Faguette, scrisse una lettera alla Madonna. Quella che sarebbe poi diventata la veggente di Pellevoisin aveva 33 anni ed era affetta datubercolosi polmonare, peritonite acuta e da un tumore addominale. 
Estelle era il solo sostegno della famiglia e, non potendo più lavorare, con la miseria era alle porte ed affidò alla carta la sua disperazione.  
La Faguette depose la lettera ai piedi di una statua della Vergine. Era il settembre del 1875. 
Il 14 febbraio 1876, il medico curante di Estelle disse: “Non vivrà  più di un paio d’ore”. La stessa notte la Madonna apparve ad Estelle e le ricordò le parole che aveva scritto nella lettera. Disse di aver mostrato la lettera al Figlio e di averne ottenuto l’assenso per la grazia richiesta.

Notre Dame de Pellevoisin

Notre Dame de Pellevoisin

Estelle così riportò le parole della Madonna: “Era mezzanotte, ….  stavo cercando di riposare quando all’improvviso è apparso il diavolo ai piedi del mio letto. Oh, io avevo paura! …  Era appena arrivato quando, su un’altra parte, apparve la Beata Vergine … e disse dolcemente “Non avere paura, sa che sei la mia ragazza … Coraggio, abbi pazienza… Soffri altri cinque giorni in onore delle cinque piaghe di mio Figlio, il Sabato sarai morta o guarita. Se mio figlio ti rende la vita, voglio che la mia gloria  sia resa nota”.

La veggente guarì e poté, col suo lavoro, provvedere alla famiglia. 
La Madonna le apparve, in seguito, altre quattordici volte.
La beata Vergine appariva sempre circondata di luce e vestita di bianco, con le braccia distese, portando uno scapolare; altre volte con le mani incrociate sul petto.

Su invito del parroco di Pellevoisin, don Artemio Salmon, descrisse la sua esperienza nel Racconto delle apparizioni

Estelle, ad 80 anni, chiese di essere ammessa al Terz’Ordine Domenicano. 
Morì il 23 Agosto 1929, all’età di 86 anni. Fino ai suoi ultimi istanti, restò ferma nella sua fede, ribadendo le avvenute apparizioni ed i messaggi della Vergine.
Estelle Faguette
 riposa nel cimitero di Pellevoisin vicino alla tomba del canonico Salmon, morto il 9 giugno 1922.

Le apparizioni non sono ancora state riconosciute ufficialmente dalla Chiesa cattolica, nessuna approvazione formale è stata rilasciata dal vescovo di Bourges o dalla Santa Sede. Tuttavia, numerosi atti di secondo livello di omologazione, compreso il riconoscimento della richiesta dello scapolare di Maria, sono stati permessi.

Due indagini canoniche (1877, 1878) sono state condotte per indagare sulle apparizioni. Nella prima, 56 testimoni sono stati interrogati (55 favorevoli, 1 indeciso); nella seconda tutti i testimoni sono stati favorevoli. Mons. de La Tour d’Auvergne morì nel 1879 prima che potesse concludere la seconda inchiesta.
Il 20 dicembre 1892, Leone XIII, con un Motu Proprio, concesse indulgenze per incoraggiare il pellegrinaggio a Pellevoisin
Nel maggio 1894, papa Leone XIII ha approvato l’Arciconfraternita della Madre Misericordiosa di Pellevoisin.

Scapolare_PellevoisinIl 4 aprile 1900, la Congregazione dei Riti emette un decreto sulla concessione del riconoscimento dello Scapolare del Sacro Cuore.

cappella_Estelle

Nel 1983 l’arcivescovo di Borges riconobbe ufficialmente come miracolosa la guarigione di Estelle, avvenuta nel 1876.

_____________________________

vedi:
Santuario di Nostra Signora di Pellevoisin (sito in francese)
Renseignements de Pellevoisin:
Centre des Pèlerinages – 3B Rue Notre Dame
F-36.180 Pellevoisin
Téléphone: 02 54 39 06 49, Fax: 02 54 39 04 66.
sanctuaire@pellevoisin.net