Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

Nikola Tesla ed il viaggio nel tempo

Le piccole scoperte conducono alle grandi cose

Nel 1895, mentre conduceva ricerche con il suo trasformatore step-up, Nikola Tesla ebbe le sue prime indicazioni su come lo spazio tempo potesse essere modificato attraverso delle grandi cariche di energia, il campo magnetico rotante. Parte di questa rivelazione è nata dalla sperimentazione di Tesla con le radio frequenze e la trasmissione di energia elettrica attraverso l’atmosfera. Questa semplice scoperta di Tesla avrebbe, anni dopo, portano all’infame Philadelphia Experiment e ai progetti per il viaggio nel tempo di Montauk.
Ma anche prima di questi programmi altamente top-secret fossero messi in atto, Tesla fece alcune interessanti scoperte sulla natura del tempo e sulla reale possibilità di viaggiare nel tempo.

Con questi esperimenti di energia elettrica ad alta tensione e campi magnetici, Tesla scoprì che lo spazio e il tempo potevano essere violati oppure distorti, creando un “portale” che potrebbe portare ad altri tempi. Ma con questa scoperta monumentale, Tesla scoprì anche, attraverso la sua personale esperienza, i pericoli reali riguardanti i viaggi nel tempo.
Il primo tentativo di Tesla nel viaggiare nello spazio tempo avvenne nel marzo 1895. Un giornalista per il New York Herald ha scritto il 13 marzo di aver incontrato lo scienziato in un piccolo cafè vicino al laboratorio dello stesso, lo aveva visto scosso dopo che Tesla venne colpito da una scarica da 3,5 milioni di volt, “Ho paura”, ha detto Tesla, “che non mi troverà un piacevole compagno per stasera. Il fatto è che oggi stavo per essere ucciso. La scintilla è saltata a tre piedi da terra e mi ha colpito qui sulla spalla destra. Se il mio assistente non avesse spento la corrente istantaneamente poteva essere stata la mia fine “.
Tesla, a contatto con la carica di risonanza elettromagnetica, si è ritrovato al di fuori dello spazio/tempo di riferimento. Ha riferito che poteva vedere l’immediato passato – il presente e il futuro, tutto in una volta. Ma che allo stesso tempo era paralizzato all’interno del campo elettromagnetico, incapace di muoversi. Il suo assistente, spegnendo la corrente, ha impedito che Tesla subisse danni permanenti. Una ripetizione di questo incidente si sarebbe verificata molti anni dopo, durante il Philadelphia Experiment. Purtroppo, i marinai coinvolti vennero lasciati fuori dal loro spazio/tempo per troppo a lungo.
Gli esperimenti segreti di Tesla sullo spazio tempo continueranno ma saranno gestiti da persone che non hanno a cuore l’interesse dell’umanità, come Tesla. Abbiamo solo speculazioni su chi ha preso in mano il lavoro di Tesla e si spera, però, che un giorno questi segreti vengano rivelati una volta per tutte.

.

Stralcio da un articolo pubblicato su: universo7p.it
Similar posts
  • Alcune previsioni di Nikola Tesla
    Nikola Tesla è stato uno dei più grandi scienziati-inventori che l’umanità abbia mai conosciuto. Si ritiene, inoltre, che Tesla sia stato contattato da intelligenze extraterrestri. Di seguito è riportato un interessante articolo su alcune delle sue previsioni di ciò che sarebbe accaduto al mondo: Gli smartphone sono ormai all’ordine del giorno: siamo in grado di controllare gli apparecchi con il loro […]

    Rispondi