Tanogabo
Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

Michael e Inessa Garmash: pittori impressionisti romantici

Michael e Inessa Garmash

Michael e Inessa Garmash sono considerati due dei migliori impressionisti romantici dei nostri giorni. Il loro incredibile talento è abbinato solo al loro amore e alle loro storie di carriera.

Nato nella piccola città di Lugansk, in Ucraina, nel 1969, Michael Garmash dimostra eccezionali doti artistiche fin da piccolissimo. Ha studiato al Lugansk Youth Creative Center, e, riconoscendo in lui un raro talento naturale, i suoi insegnanti inviarono le sue opere ad una serie di esposizioni in Unione Sovietica.

Artista riconosciuto ed affermato fin dall’inizio, Michael Garmash ha ricevuto i primi premi in diverse mostre, tra cui Lugansk Regional Juried Exhibition nel 1977 (Best Poster), la Czechoslovakian International Youth Competition nel 1978, e Hungarian International Art Competition of Circus Related Art, sempre nel 1978.

Dopo la laurea presso il Lugansk State Fine Art College nel 1987, Garmash ha iniziato a lavorare come insegnante nello stesso istituto fin dall’anno successivo.

Dal 1989 al 1991 ha prestato servizio nell’esercito, durante questo periodo andò a visitare la sua vecchia scuola per una vacanza di due settimane. L’ultimo giorno della sua visita, incontrò Inessa in una stazione degli autobus. Il giorno dopo Michael non voleva tornare alla sua divisione nell’esercito. Inessa quel giorno si svegliò presto e trovò la sua foto dipinta in tutta la città, intorno alla sua casa, sulla strada, sui muri degli edifici e sulle pareti del suo appartamento. Michael aveva passato la notte a dipingere. Fu inizialmente arrestato dalla polizia cittadina, poi consegnato all’esercito. Ma non è stato punito (anche i militari sono sensibilizzati al vero amore!). Un anno dopo, Michael e Inessa tornarono alla stessa stazione degli autobus, dove si incontrarono. Michael ha posizionato un mazzo di fiori sul cartello della stazione per adornare il luogo in cui hanno iniziato la loro storia di “amore a prima vista”.  

Nel 1992 Michael ha iniziato a studiare presso la St. Petersburg Academy of Art dove si è laureato con il massimo dei voti.

Le opere di Garmash sono esposte soprattutto in Francia, nelle mostre e nelle gallerie di Parigi, St. Etienne, Avignone, Lione e Marcel, e in Russia, a San Pietroburgo. Oltre alla pittura, Garmash si dedica alla creazione di splendide vetrate.

.

Inessa Kitaichik è nata nel 1972 a Lipetsk, in Russia, mostrando anche lei un notevole talento sin dall’infanzia, non solo nel campo dell’arte, ma anche nel balletto, la ginnastica e la musica. A 15 anni si iscrive al Lugansk Fine Art School dove perfeziona la sua tecnica pittorica.

Dopo aver conosciuto e sposato Michael Garmash, i percorsi artistici dei due seguono comunque strade differenti, e il loro sodalizio artistico è nato solo qualche anno dopo il matrimonio, grazie alla loro bimba, Polina.

Si racconta che Garmash iniziò un dipinto della figlia di due anni, Polina, per un progetto scolastico. Polina, evidentemente attratta come tutti i bambini da pennelli e colori, approfittò dell’assenza del padre per dare il suo “tocco personale” all’opera. Inessa, accortasi delle “modifiche” apportate dalla bambina, cercò di sistemare il dipinto usando la sua abilità pittorica. Alla presentazione del dipinto, l’opera, che univa lo stile e il tocco dei due coniugi, piacque talmente che da allora i due hanno collaborato nel dare vita a quasi tutte le loro opere.

Da questa unione, nella vita come nell’arte, nascono dipinti dal sapore antico, i colori brillanti e un’immediatezza visiva che portano i coniugi Garmash ad essere tra i pittori impressionisti più seguiti degli ultimi tempi.

.

Da ricerche sul web, da tuttartpitturasculturapoesiamusica.com e da artesehumordemulher.wordpress.com

.

(cliccare sulle immagini per ingrandirle)

NB Le immagini di queste pagine sono tratte dal web e sono state pubblicate credendo di non violare alcun diritto, se così non fosse vi preghiamo di informarci immediatamente per la cancellazione del materiale protetto da copyright.

.

 

Similar posts
  • Proserpina ed il clima mitologico
    Oggi si parla sempre più spesso dei cambiamenti climatici e della sparizione delle stagioni intermedie quali autunno e primavera. Sarà una constatazione dei fatti, ma non è un allontanarsi dalla nostra Sicilia perchè, mitologicamente parlando, così era stato disposto dall’ALTO! Entrano così in ballo Cerere, Proserpina, Plutone e Giove. Cerere, madre di Proserpina, era la […]

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.