Lucas Cranach - Autoritratto

Lucas Cranach – Autoritratto

Cranach the Elder Lucas, pittore rinascimentale tedesco e artista grafico che eccelleva nei ritratti e nei nudi femminili, nasce a Kronach il 4 ottobre 1472 e muore a Weimar il 15 ottobre 1553. 
Cranach Lucas ha appreso l’arte del disegno da suo padre e a sua volta l’ha passata al figlio, Lucas Cranach il Giovane (1515 – 1586). 
Nel periodo 1501-1504 viaggia nella valle del Danubio per giungere infine a Vienna dove entra a contatto con gli ambienti nobili e dove perfeziona il suo stile pittorico. 
Durante questo periodo si dedica soprattutto a tavole di ispirazione religiosa, ma la pittura preferita da Cranach il Vecchio è la ritrattistica, che ha lasciato le immagini di tutti i personaggi tedeschi del tempo e della Corte di Sassonia, molti dei quali sono conservati a Firenze nella Galleria degli Uffizi.
Il suo stile è simile a quello di Albrecht Dürer, di Albrecht Altdorfer e della Scuola Danubiana: troviamo una predominanza di paesaggi movimentati, quasi surreali, e ritratti densi di una forte pressione psicologica.
Nel 1505 si stabilisce a Wittenberg dove diviene Il Pittore di Corte dell’Elettorato di Sassonia, una posizione privilegiata che mantiene fino al 1550.
Nel 1508 Cranach il Vecchio visita i Paesi Bassi, dove dipinge ritratti dei regnanti, come il Sacro Romano Imperatore Maximilian I e il giovane Principe, che gli successe come Carlo V. 
Per i suoi mecenati il pittore dipinse scene bibliche e mitologiche, con decorativi nudi sensuali che erano nuovi nella pittura tedesca.
Dal 1509 le sue opere si esprimono in uno stile molto vicino al Manierismo.
A Wittenberg conosce Martin Lutero e diviene uno dei più ferventi ammiratori delle sue idee, diventando il principale rappresentante dell’iconografia protestante.
Il suo lavoro include molte begli esempi di dipinti religiosi e alcuni ritratti di Martin Lutero, anche se ha maggior parte della sua pittura continua ad essere di soggetto profano. 

Proprietario di una farmacia e di una stamperia, eletto tre volte borgomastro di Wittenberg, Cranach the Elder Luca mantiene la sua carica di Pittore di Corte anche sotto gli elettori Giovanni-Costante e Giovanni Federico I di Sassonia, dipingendo dei nudi biblici e mitologici con un erotismo allusivo.

Oltre ad essere uno dei più grandi pittori tedeschi del suo tempo, Cranach divenne famoso anche per le sue incisioni su legno, con le quali ha illustrato il primo libro stampato del Nuovo Testamento in tedesco.  
Essendo stato catturato il suo protettore Giovanni Federico I di Sassonia, dopo la Battaglia di Mühlberg, Cranach lo accompagna in prigionia dal 1550 al 1552 prima di ritornare a Weimar, nuova residenza elettorale, per morirci l’anno seguente, dopo aver prodotto più di 400 opere. 
Dopo la sua morte, suo figlio Lucas Cranach il Giovane, continuerà l’attività del padre nel suo studio.

Testo tratto da: http://www.settemuse.it/pittori_scultori_europei/lucas_cranach.htm

.

(cliccare sulle immagini per ingrandirle)

NB Le immagini di queste pagine sono tratte dal web e sono state pubblicate credendo di non violare alcun diritto, se così non fosse vi preghiamo di informarci immediatamente per la cancellazione del materiale protetto da copyright.

.