sindoneCentinaia di studiosi e ricercatori, da tempo analizzano sotto ogni possibile punto di vista “scientifico” la Sindone di Torino (che secondo la tradizione cristiana, è il lenzuolo dove Gesù Cristo è risorto dopo la morte con corpo e anima)… Queste continue analisi cercano di rispondere ad un quesito che da sempre non trova risposta:

la Sindone, è veramente autentica?

  • Soltanto un’affrettata analisi al  al carbonio (C14) ha messo in dubbio la sua antichità; dubbio che più tardi è stato smentito, grazie anche a delle analisi dello scienziato russo Dimitri Kouznetsov – “premio Lenin” -, che va a collocare al primo secolo l’età della Sindone, cioè all’epoca di Cristo.
  • “Se fosse un falso (conclude il prof. Luigi Gonella, consulente scientifico del card. A. Baleastro) si dovrà riscrivere tutta la storia della tecnologia, perchè per farla così, mille e più anni fa, avrebbero dovuto conoscere delle tecniche che noi oggi ignoriamo”. (i.l.S.P.)
  • E ancora; un avvocato americano Michael Minor conclude: “Le prove indiziarie a sostegno dell’autenticità della Sindone di Torino “sono schiaccianti”, e soddisfano le più rigorose cure in corte di giustizia: al di là di ogni ragionevole dubbio!”.(i.l.S.P.)
  • E ancora; l’anatomista Hoevelacque, inviato a dare un giudizio su uno studio dell’insigne chirurgo Pier Barbet, ammetteva: “Cristo è veramente Risorto”! (i.l.S.P.)
  • E ancora; a riguardo il prof. Barbiers, matematico dell’Università di Torino, valutando la possibilità di tali eventi, calcola che ci sono 200 miliardi di possibilità favorevoli (su una contraria) che l’uomo della Sindone, sia davvero Gesù Cristo il Nazareno (infor. libr. S. Paolo)
  • E’ ragionevole ammettere che “quando gli indizi si moltiplicano e concordano fra loro, e confluiscono verso una conclusione, si fa strada una  “ragionevole certezza””… E’ stato costruito un modello probabilistico, capace di valutare nel loro insieme, i risultati delle ricerche eseguite sulla Sacra Sindone… (che sono questi:) “secondo i calcoli matematici, è più probabile, che al gioco della roulette esca lo stesso numero per 52 volte consecutive, piuttosto che la Sindone di Torino non sia autentica“…

.

linea2_b

.

Ostensione del 1578 (G.M. Pugno)
Ostensione del 1578 (G.M. Pugno)

L’indagine compiuta non lascia dubbi:

La Sindone è autentica al 100% con una incertezza assolutamente trascurabile. Il calcolo probabilistico porta inequivocabilmente a questa “ragionevole certezza”. A pieno titolo, dunque, la Sindone deve essere definita reliquia. E non solo reliquia in senso stretto perchè è macchiata del suo sangue e il sangue è parte del corpo.

C’è di più: la Sacra Sindone di Torino ci mostra anche la sua immagine, una impressionante “impronta fotografica” (che è) “irradiazione della sua gloria e impronta della sua sostanza” (Eb1,3) che ci lascia ancora sbigottiti come l’apostolo Giovanni, che nel sepolcro di Gerusalemme, davanti a quel “lenzuolo svuotato”, vide e credette! La Sindone è quindi una testimonianza senza precedenti della mattina di Pasqua, ed è l’oggetto più vicino all’evento basilare, della fede cristiana: (e cioè) la morte e la Risurrezione di Cristo*; ma un oggetto assai scomodo, che alcuni cercano di privare del suo significato. Senza dubbio questo sacro lino può essere una presenza molto ingombrante per chi ha paura di vivere fino in fondo il messaggio cristiano e non solo fra i credenti. L’Uomo-Dio pesto, nudo, insanguinato, ricorda dolore, la croce, la morte:  realtà volutamente nascoste, in una società che ha fatto della ricchezza, della bellezza,del benessere, le più grandi aspirazioni e le mete da conquistare a tutti i costi e con ogni mezzo. Il messaggio visivo della Sindone, realistico e potente nella sua cruda realtà, è una “testimonianza diretta”… (della Resurrezione di Gesù; quindi di conseguenza,”pegno” di un futuro premio unico ed eterno, cioè: un corpo celeste, angelico e immortale”, con tutti i contorni misteriosi e paradisiaci. – cfr 1Cor 15,35_53/Lc20,34_36)
Quindi la Sindone inaspettato “dono” ci permette di contemplarlo e annunciarlo con coraggio a tutta l’umanità.

*questo scritto è stato tratto dal libro “100 prove sulla Sindone” ed. Messaggero PD

fonte  www.cuoreimmacolato.it

.

vedi anche: 

per la storia della Sindone vedi: http://www.enciclopediacattolica.it/wiki/Storia_della_Sacra_Sindone