Tanogabo
Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

Hypnos, il dio del sonno

Giovane Somnum con testa di piccioli; alto periodo imperiale

Nella mitologia greca, Hypnos era il dio del sonno, conosciuto dai Romani sotto il nome di Somnus.
Figlio di Nyx, la notte, era anche, secondo l’Iliade, il fratello gemello di Tànato o Thanatos, dio che personificava la morte.
Secondo Esiodo, viveva nelle terre sconosciute dell’ovest, mentre secondo Omero, abitava Lemnos. Gli scoliasti (commentatori antichi) di Omero si sono interrogati riguardo a ciò. Secondo alcuni, i Lemnieni apprezzavano molto il vino, quindi accoglievano Hypnos con piacere. Secondo altri, il dio era innamorato di Pasitea, una delle tre Grazie, che abitava in questa città.

Hypnos aveva il potere di addormentare tanto gli uomini che gli dei. Era considerato benevolo ed ero attorniato dai Sogni.
Nel canto XIV dell’Iliade, Era gli chiese di addormentare Zeus, affinché Poseidone potesse aiutare i greci, nonostante il divieto del padrone dell’Olimpo. Hypnos ammise che poteva addormentare tutti gli dei e ricordò anche che aveva già, precedentemente, addormentato Zeus in modo che Era potesse vendicarsi e far morire Eracle, ma al suo risveglio il Signore degli Dei infuriato lo fece precipitare in mare. Si salvò grazie all’intervento di sua madre. In questo secondo caso Era promise di dargli la mano di Pasitea ed Hypnos si lasciò convincere; si trasformò in un uccello e, ancora una volta, addormentò Zeus.

Hypnos, dio greco del sonno, e suo fratello, Thanatos, dio della morte, in un dipinto di John William Waterhouse (1849-1917)

Il dio del sonno ebbe molti figli, tra i quali Morfeo, Momo, Icelo, Fobetore e Fantaso. Era considerato benevolo ed ero attorniato dai Sogni.

Hypnos diede ad Endimione la facoltà di dormire ad occhi aperti. Somnus viene spesso raffigurato come un giovane nudo con le ali sul capo.

.

fonte: tanogaboblog.it

.

Similar posts