Incisore ed illustratore francese nato a Strasburgo nel 1832 e morto a Parigi nel 1883.

Gustave Doré
Gustave Doré

Famoso per le sue illustrazioni stampate in più di 100 libri, fra i quali la Bibbia, le favole (da Perrault) i lavori di Dante (Divina Comedia) e Cervantes (Don Chisciotte della Mancia). Gli intenditori di arte considerano Doré un esponente romantico del secolo diciannovesimo i cui lavoro è privo di valore artistico ma di indubbia importanza nel suo contributo allo sviluppo dell’illustrazione dei libri. Nelle illustrazioni della Bibbia, Doré fa un ottimo uso del contrasto e del chiaroscuro, raggiungendo spesso degli effetti abbastanza mistici. La sua bibbia illustrata nel formato di “folio” è un successo sin dal suo momento della pubblicazione avvenuta nel 1865. Intorno al 1870 Doré sta a Londra per un tempo considerevole dove un editore l’invita a schizzare un ritratto della città in 180 stampe. Il Doré non fa tutto da solo, nel suo studio i suoi schizzi sono trasferiti sopra le piastre con l’aiuto di 40 persone.

Dalla vastissima gamma dei suoi lavori ho tratto alcune opere realizzate per illustrare la Sacra Bibbia

.

(cliccare sulle immagini per ingrandirle)

NB Le immagini di queste pagine sono tratte dal web e sono state pubblicate credendo di non violare alcun diritto, se così non fosse vi preghiamo di informarci immediatamente per la cancellazione del materiale protetto da copyright.