Fritz Zuber-Buhler è stato un pittore svizzero dallo stile vicino al classicismo accademico, nato nel 1822 a Le Locle in Svizzera e morto il 23 novembre 1896.
A sedici anni si trasferisce a Parigi dove trovò il suo primo maestro Louis Grosclaude. In seguito ha studiato presso la “École des Beaux-Arts” e poi affinato le sue abilità tecniche con François-Édouard Picot, che ha seguito la stessa linea di artisti contemporanei quali Léon Perrault, Bouguereau, Alexandre Cabanel e molti altri. Successivamente ha trascorso qualche tempo in Italia in cerca di ispirazione e di migliorare la qualità della sua arte. Poi, tornando a Parigi, ha debuttato al Salon nel 1850 esponendo dipinti a olio, disegni, pastelli e acquerelli.

Anche le sue opere sono state improntate a temi popolari di quel periodo come la mitologia, la religione ed i ritratti, su richiesta.
Zuber-Buhler esegue mostre negli Stati Uniti, comprendente la Pennsylvania Academy of Fine Arts ed ha conquistato una grande ammirazione come pittore classico accademico. Espone al Salon (Parigi) fino al 1891 influenzando lo sviluppo della qualità accademiche europee.

.

(cliccare sulle immagini per ingrandirle)

.

NB Le immagini di queste pagine sono tratte dal web e sono state pubblicate credendo di non violare alcun diritto, se così non fosse vi preghiamo di informarci immediatamente per la cancellazione del materiale protetto da copyright.