François-Edouard Picot, ca.1865

François-Édouard Picot (Parigi, 17 ottobre 1786 – Parigi, 15 marzo 1868) è stato un pittore francese.

Allievo di François-André Vincent e di Jacques-Louis David, ottenne il secondo gran Prix de Rome nel 1811. Dopo il soggiorno romano, espose nel Salon di Parigi del 1819 Amore e Psiche e dipinse La morte di Zafira per la chiesa parigina di Saint-Séverin. Eletto membro dell’Académie des Beaux-Arts nel 1836, continuò a esporre i suoi quadri al Salon fino al 1839. Decorò con Hippolyte Flandrin la chiesa di Saint-Vincent-de-Paul di Parigi e realizzò dipinti e affreschi per il Louvre, il castello di Versailles e il palazzo del Luxembourg.

Insieme pittore di storia, di genere e ritrattista, Picot fu apprezzato tuttavia più per i suoi meriti d’insegnante che per il suo talento di pittore.
Tra i suoi tanti allievi si ricordano Paul Léon Aclocque, Theodor Aman, Léon Belly, Jean-Achille BenouvilleWilliam Bouguereau, Ulysse ButinAlexandre Cabanel, Victor Étienne Cesson, Charles-Antoine Flajoulot, Georges Clairin, Charles Alexandre Crauk, Gustave Droz, Félix Giacomotti, Gustave Guillaumet, Jean-Jacques Henner, Jozef Israëls, Jules Eugène LenepveuÉmile LévyHenri-Léopold LévyGustave Moreau, Victor Mottez, Alphonse de Neuville, Isidore Pils.
.

testo tratto da Wikipedia

..

(cliccare sulle immagini per ingrandirle)

NB Le immagini di queste pagine sono tratte dal web e sono state pubblicate credendo di non violare alcun diritto, se così non fosse vi preghiamo di informarci immediatamente per la cancellazione del materiale protetto da copyright.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.