Evelyn Pickering, nota come Evelyn De Morgan, è nata a Londra il 30 agosto 1855 ed è stata una pittrice preraffaellita britannica.

Evelyn è nata in una famiglia della classe media: suo padre, Percival Pickering, è stato impiegato a Pontefract; sua madre, Anna Maria Wilhelmina Spencer Stanhope, era la sorella del pittore John Roddam Spencer Stanhope e discendente di Thomas Coke, Conte di Leicester.

Foto di Evelyn De Morgan

Evelyn iniziò a prendere lezioni di disegno, all’età di 15 anni.
La mattina del suo diciassettesimo compleanno, annotò sul diario: “L’arte è eterna, ma la vita è breve…”, “Ora vi porrò rimedio, non ho un momento da perdere” ed ha convinto i suoi genitori a iscriverla ad una scuola adatta alla sua indole: ha iniziato con la Slade School of Art nel 1873.

Suo zio John Roddam Spencer Stanhope ha avuto molta influenza su di lei. Evelyn, molto spesso, andò a Firenze a trovarlo. Ciò le permise, tra l’altro, di studiare i grandi artisti del Rinascimento, tra i quali rimase particolarmente colpita dal Botticelli. Ciò la spinse a discostarsi dai soggetti classici incoraggiati alla Slade School per ideare un proprio stile personale influenzato dallo spiritismo a cui attinse, probabilmente dopo il matrimonio avvenuto nel 1887 con il ceramista e novellista William De Morgan, collaboratore di William Morris e figlio di Sophia E. De Morgan, scrittrice di From Matter to Spirit (1863). Con lui sviluppò le sperimentazioni di scrittura automatica che spesso accompagnavano le ricerche dei suoi dipinti.

I coniugi De Morgan vissero a Londra fino alla morte di William, avvenuta nel 1917. Evelyn lo seguì due anni dopo, il 2 maggio 1919 e fu sepolta nel Brookwood Cemetery, nei pressi di Woking.

.

(cliccare sulle immagini per ingrandirle)

NB Le immagini di queste pagine sono tratte dal web e sono state pubblicate credendo di non violare alcun diritto, se così non fosse vi preghiamo di informarci immediatamente per la cancellazione del materiale protetto da copyright.