Evelyn Pickering, nota come Evelyn De Morgan, è nata a Londra il 30 agosto 1855 ed è stata una pittrice preraffaellita britannica.

Evelyn è nata in una famiglia della classe media: suo padre, Percival Pickering, è stato impiegato a Pontefract; sua madre, Anna Maria Wilhelmina Spencer Stanhope, era la sorella del pittore John Roddam Spencer Stanhope e discendente di Thomas Coke, Conte di Leicester.

Foto di Evelyn De Morgan

Evelyn iniziò a prendere lezioni di disegno, all’età di 15 anni.
La mattina del suo diciassettesimo compleanno, annotò sul diario: “L’arte è eterna, ma la vita è breve…”, “Ora vi porrò rimedio, non ho un momento da perdere” ed ha convinto i suoi genitori a iscriverla ad una scuola adatta alla sua indole: ha iniziato con la Slade School of Art nel 1873.

Suo zio John Roddam Spencer Stanhope ha avuto molta influenza su di lei. Evelyn, molto spesso, andò a Firenze a trovarlo. Ciò le permise, tra l’altro, di studiare i grandi artisti del Rinascimento, tra i quali rimase particolarmente colpita dal Botticelli. Ciò la spinse a discostarsi dai soggetti classici incoraggiati alla Slade School per ideare un proprio stile personale influenzato dallo spiritismo a cui attinse, probabilmente dopo il matrimonio avvenuto nel 1887 con il ceramista e novellista William De Morgan, collaboratore di William Morris e figlio di Sophia E. De Morgan, scrittrice di From Matter to Spirit (1863). Con lui sviluppò le sperimentazioni di scrittura automatica che spesso accompagnavano le ricerche dei suoi dipinti.

I coniugi De Morgan vissero a Londra fino alla morte di William, avvenuta nel 1917. Evelyn lo seguì due anni dopo, il 2 maggio 1919 e fu sepolta nel Brookwood Cemetery, nei pressi di Woking.

.

(cliccare sulle immagini per ingrandirle)

NB Le immagini di queste pagine sono tratte dal web e sono state pubblicate credendo di non violare alcun diritto, se così non fosse vi preghiamo di informarci immediatamente per la cancellazione del materiale protetto da copyright.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.