di Aster

ondas

 

Eppure ti amai


Eppure ti amai intensamente a dispetto di tutto e di tutti!

Quando ti vedevo con il cuore, coloravo i tuoi occhi con la mente…
disegnavo il tuo profilo…..ogni linea della tua mano era mia, ogni espressione del tuo viso mi apparteneva….
conoscevo perfino il tuo sorriso, quel sorriso che
dilatava il mio cuore e inebriava la mia mente….

Quante notti a
immaginare un abbraccio, quanti giorni trascorsi a scrutare
e interrogare il Cielo….
tanti, forse troppi….
fino ad ubriacarmi dei miei stessi pensieri,
della mia stessa follia…….

Ho perfino riempito la tua mente con discorsi non tuoi,
ho riscaldato il tuo cuore con lo stesso calore del mio……

Ora sei qui, hai il volto che avevo immaginato……
perfino il sorriso è lo stesso, quello che
mi ha accompagnato per tanto tempo…..
ma il cuore….. il tuo cuore,
quello che batteva all’unisono con il mio, non lo riconosco,
mi è estraneo…..

Quel luogo dove custodivo e cullavo i miei sogni,
mi sembra, tutto ad un tratto, più deserto del Paradiso….
il mio universo si è sgretolato…
la mia desolazione è vasta e irrecuperabile…..

Mi guardo intorno, smarrita, alla ricerca di un appiglio
per non farmi travolgere, ma ormai è troppo tardi……
la tristezza ha divorato il mio entusiasmo!

In un ultimo moto di ribellione, mi concedo un mezzo sorriso
più amaro del mio stesso fiele…
e continuo, in preda alla follia, ad amarti…


Aster

part_ondas