Selene ed Endimione su Monte Latmos. Sarcofago romano, Glyptothek a Monaco di Baviera.

Nella mitologia greca, Endimione (Endymion) era un re di Elis (o un semplice pastore secondo altre versioni), amante di Selene, dea della luna, o di Artemide, con la quale Selene è spesso confusa.

Sebastiano Ricci – Diana ed Endimione, 1714, Londra, Chiswick House

Endimione era il figlio di Aethlius, nipote di Deucalione, l’uomo che era sopravvissuto al diluvio deciso da Zeus quando questi ne ebbe abbastanza della malvagità e dell’empietà degli uomini.

Endimione aveva tre figli: Étolos, Peon e Epeios. Quando venne il momento di scegliere il suo successore, li coinvolse in una corsa a piedi. Epeios che vinse la gara fu incoronato re di Elide. Paion, il suo secondo figlio andò con i coloni e si stabilì nella regione di Paionia a nord di Monte Olimpo. Il suo terzo figlio, Aitolos, fu esiliato per l’omicidio di Apis, e stabilì il suo regno in Etolia sul Golfo di Corinto opposto ad Elis.

A Selene, dea della luna, (nota anche come Artemide, o Diana in latino), vennero attribuiti tantissimi amori ma quello certamente più celebre è legato ad Endimione che è stato il suo amante e con il quale ebbe cinquanta figlie ed un solo figlio: Narciso.
I cinquanta mesi lunari tra le sessioni delle Olimpiadi dovrebbero alludere alle figlie di Selene e Endimione.

Secondo una ulteriore versione, Endimione fu ammesso da Zeus all’Olimpo, dove si innamorò di Hera. Infuriato, il re degli dei lo gettò nel mondo sotterraneo punendolo imponendogli un sonno senza fine.

Secondo alcune tradizioni, Selene scendeva ogni sera dal suo amato che manteneva la sua bellezza nel sonno eterno in una grotta sul monte Latmos a Caria, sulla costa più occidentale dell’Asia Minore.  I cittadini di Eraclea al Latmo sostenevano che nei pressi del monte si trovava il luogo del suo sonno senza fine. Altri infine dicevano sia stato sepolto ad Olimpia in Peloponneso.

Nicholas Poussin – Diana ed Endimione, 1630s

Il mito di Endimione conosce un grande successo letterario grazie al suo ricco simbolismo.

Tra i romani, il mito di Artemide e Endimione si trova spesso sui sarcofagi dell’era cristiana e rappresenta la speranza di una vita dopo la morte.

__________

Nel 1935, l’Unione Astronomica Internazionale ha dato il nome di Endymion, presunta amante di Selene (dea della luna), ad un cratere lunare..

Un asteroide porta il suo nome nome: (342) Endymion.