Tanogabo
Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

Elaide, Eno e Spermo: le protettrici di olio, vino e grano

Secondo la tradizione mitologica, Elaide era la protettrice dell’olio d’oliva. Le sue sorelle erano Eno, che proteggeva la vigna, e Spermo, che proteggeva il grano.

Atena ed Eracle tra un albero di olivo – Kylix attica a figure rosse , 480-470 aC

Anio, secondo la mitologia greca, era il figlio del dio Apollo e di Reo, una discendente del dio Dioniso.

Reo diventò l’amante di Apollo e per lui la madre di Anio. Quando suo padre Stafilo scoprì la sua gravidanza, credette che fosse stata impregnata da un uomo piuttosto che da un dio, la mise in una cassa e la gettò in mare; fluttuando arrivò presso l’isola di Delo, città natale di Apollo, diede alla luce Anio, che divenne veggente e sacerdote di Apollo.

Alle tre figlie di Anio dette anche le Oinotrope (o le Vignaiole; letteralmente “trasformatrici in vino”) e precisamente: Eno, Spermo e Elaide – cioè, vino, semi di grano e olio – è stato concesso da Dioniso il dono di trasformare ciò che volevano in vino, grano o olio d’oliva.

Dettaglio ricostruzione del frontone occidentale del Partenone (440-432 a. C.) dalla scuola di Fidia e conservato al British Museum di Londra. Atena e Poseidone si contendono la supremazia sull’Attica, dietro di loro l’Ulivo e ai piedi di Poseidone la sorgente

Nelle Metamorfosi di Ovidio leggiamo che l’esercito greco cercò di costringere le figlie di Anio ad andare a Troia. Odisseo incatenò le giovani, caricandole sulla propria nave ma, appena giunti, le giovani riuscirono a fuggire: due ripararono in Eubea, la terza ad Andro.
Dioniso accorse in loro aiuto e le trasformò in colombe, gli uccelli sacri di Delo.

Secondo la leggenda, le Oinotrope favorirono la spedizione greca sulla strada per Troia e nell’Eneide di Virgilio leggiamo che favorirono Enea nella sua fuga da Troia in Italia.

.

Similar posts
  • Il Parnaso nella mitologia greca
    Il monte Parnaso (o semplicemente Parnaso, del greco antico Παρνασσός/Parnassós) è una montagna del centro della Grecia, che domina la città di Delfi. Particolarmente venerato nell’antichità, era dedicato sia dio Apollo che alle nove Muse delle quali era una delle due residenze. L’origine del nome è probabilmente preellenica. Sembrerebbe che, originariamente, la vetta del Parnaso, come quello dell’Olimpo sia stata considerata […]

    Rispondi

    This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.