Edward John Poynter, pittore neoclassico figlio dell’architetto e pittore Ambrose Poynter, è nato a Parigi nel 1836. Ha visitato l’Italia nel 1853, ove conobbe il giovane Frederic Leighton, e fu molto influenzato dalle sue idee neoclassiche.
Ritornò a Londra e studiò con Leigh e WCT Dobson, e anche alle RA Schools. Nel 1856 entrò nello Studio Gleyre a Parigi. Dal 1856 al 1859 visse principalmente a Parigi, dove conobbe Du Maurier, TR Lamont, T. Armstrong e Whistler, i quali dovevano recitare più tardi nel romanzo di Du Maurier Trilby. Ritornò a Londra nel 1860.

Philip Burne Jones – Ritratto di Edward J. Poynter

Nominato Slade Professor e successivamente Director of Art al South Kensington Museum. Ha ottenuto il suo primo grande successo con “Israele in Egitto”. Successivamente si è rivolto più a materie greche e romane, ad esempio “Una visita a Esculapio”, “Psiche nel tempio dell’amore” e così via. Dipinse anche molte scene più piccole di vita romana o greca, per lo più figure in interni in marmo simili a quelli di Alma-Tadema.
Direttore della National Gallery 1894-1906, Poynter era un artista strettamente accademico che credeva nello studio del modello di vita.

Dalla fine del secolo la produzione di dipinti di Poynter diminuì, sia in termini numerici che in qualità, perchè la gestione dell’Accademia lo impegnava totalmente. Fu eccezionale la costanza di Poynter ad opporsi e rifiutare le novità del mondo artistico, giudicando tutto quello che vedeva una prova della corruzione e del tradimento di tutto ciò che lui considerava bello nell’arte.
Edward Poynter non cercò di comprendere i nuovi sviluppi artistici, che non approvava, ma purtroppo visse abbastanza per vedere la morte dell’amato classicismo e l’eclisse totale del proprio stile artistico, nonché quello dei suoi colleghi contemporanei.

.

(cliccare sulle immagini per ingrandirle)

NB Le immagini di queste pagine sono tratte dal web e sono state pubblicate credendo di non violare alcun diritto, se così non fosse vi preghiamo di informarci immediatamente per la cancellazione del materiale protetto da copyright.

.