Tanogabo
Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

Articoli nella categoria Tradizioni

Tradizioni popolari, aforismi e proverbi

La costellazione del Cigno riflessa n...

La costellazione del Cigno riflessa nella svastica della Rosa Camuna

Vi propongo un saggio di Gaetano Barbella che, per questione di spazio del presente sito, allego in formato .pdf  affinchè possiate leggere, senza artifizi di sorta, questo interessante studio del nostro amico “indagatore”.  clicca su: La costellazione del Cigno riflessa nella Rosa Camuna  

Alcuni “pregi” dell’...

di Sandro Boccia . IL NARCISISMO RIVALUTATO . La letteratura di marca freudiana ha come personaggio principale delle sue analisi terapeutiche la figura mitologica del giovine Narciso. Nel linguaggio corrente questo sostantivo è sinonimo d’egoismo, quasi un male, perché privilegia l’io all’amore verso gli altri, sfilacciato come un panno liso. Soltanto guardandosi allo specchio ci […]

Giangurgolo (una maschera calabrese d...

di Gaetano Barbella   Le surrealtà della topografia terrestre Sembrerà incredibile e nuovo da sentirsi ma la terra non la si conosce abbastanza, se non attraverso tutto ciò che la scienza ha sondato e studiato a menadito. Ma non è stato abbastanza da scoprire di lei, con sorpresa, miriade di configurazioni attraverso la sua topografia. […]

Li stornelli – Una pagina di Sa...

  LI STORNELLI di Sandro Boccia “Vecchia Roma sotto la luna nun canti più li stornelli e le serenate de gioventù”: così recita ‘na canzone riferennose a lo stornello, ch’era ner 7/800 un popolare, a vorte improvvisato ritornello, un motivo er più de le vorte accompagnato da ‘no strumento, formato da ‘na terzina, la prima […]

Cu tempu aspetta, tempu perdi. (Chi t...

Oggi desidero fermare su una pagina un messaggio virale che di whatsapp in whatsapp sta raggiungendo migliaia di persone. Un messaggio che si può chiudere tra un proverbio siciliano: Ogni cosa o’ so’ tempu (ogni cosa, al suo tempo).  e, amaramente, con l’italianissimo: Chi rompe paga e i cocci sono suoi…    Quando uno guarda […]

La maestra (ch’era bellu una vota far...

  LA MAESTRA Ch’era bellu una vota fari ‘a maestra Rispettata e riverita a sinistra e a destra Chi ‘nta li so’ manu avia Li cchiu’ moderni principi di pedagogia ‘Nsemmula a lu sinnacu e a lu cardinali Era la maggiori autorità locali La matina appena si sintianu li so’passi Si mittia sull’attenti Tutta la […]

La leggenda dei “fiori d’...

Perché i fiori d’arancio vengono associati al matrimonio? Secondo una leggenda, un giorno un re spagnolo ricevette in dono da una bellissima fanciulla un albero d’arancio che fece piantare nel giardino del castello. Durante una visita, un ambasciatore chiese al re se potesse regalargli un ramoscello ma il sovrano rispose che non voleva dare a […]

‘U melione ‘e Cuncettina ...

di Gaetano Barbella . Chisto è ‘nu fatto de quann’ero ‘nu giuvenciello, quanno nun sapevo che ffà’ e jeve a truvà zi’ Clotomiro e zi’ Margherita. Zi’ Clotomiro era ‘nu frate d’u nonno mio paterno e ‘u truvavo sempe areto a ‘na scrivania, assettato ‘ncoppe a ‘na bella poltrona in pelle. Era in pensione da […]

Ammore e Gelusia

  Di Gaetano Barbella Con Napoli nel mio cuore, sull’amore e gelosia, io credo che non ci sia di più di innamorato napoletano a patire per la gelosia, almeno questo era nel passato, ai tempi del grande poeta Salvatore di Giacomo. E se capita di innamorati con temperamenti contrari all’insegna, uno del fuoco e l’altra […]