Tanogabo
Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

Articoli nella categoria Letture

Sandro Boccia: un omaggio a Trilussa

A TRILUSSA . . Me so’ accostato alla poesia della mia Roma bella nun tanto leggenno er Belli, Zanazzo o Pascarella ma ammiranno li versi forse der poeta, un portento, più bravo o mejo de chi ha fatto conosce er nostro dialetto a tutto er Paese co’ li sui sonetti da legge co’ diletto, pieni […]

Gli amici non partono mai

Gentili lettori, permettetemi un momentano ritorno al  passato riportandovi quanto ebbi a pubblicare su “Sfruttiamo il web” nel lontano 2007… Tornano tutti gli amici miei, forse non sono partiti mai: erano qui dentro di me e non l’avevo capito mai; tornano tutti gli amici miei, noi non ci siamo lasciati mai, e sono qui dentro […]

Solo per oggi: preghiera e meditazion...

Solo per oggi Preghiera, meditazioni e spunti d’azione di san Giovanni XXIII 1. Solo per oggi cercherò di vivere alla giornata senza voler risolvere i problemi della mia vita tutti in una volta. 2. Solo per oggi avrò la massima cura del mio aspetto: vestirò con sobrietà, non alzerò la voce, sarò cortese nei modi, non criticherò […]

Le sette meraviglie del mondo antico

Filone di Bisanzio, nel 200 a.C., propose una lista dei più famosi monumenti del tempo, che divennero noti come le sette meraviglie del mondo. Si tratta di strutture architettoniche, sculture ed edifici che i Greci ed i Romani ritennero essere le più belle e straordinarie opere dell’intera umanità. Sono tutte situate in quello che allora era […]

Appunti su Tindari e la sua Madonna N...

Tindari è una frazione di Patti, comune italiano della provincia di Messina. Fondata nel 396 a.C. da Dionisio di Siracusa come colonia di mercenari siracusani che avevano partecipato alla guerra contro Cartagine, fu una delle ultime colonie greche in Sicilia e prese parte a tutte le travagliate vicende dell’isola, entrando a pieno titolo negli scontri […]

Racconto popolare de fine 800

di Sandro Boccia . RACCONTO POPOLARE DE FINE 800,   Co’ voce sommessa ma da le note dorci je parlava d’amore e la sua maschia persona, arta e spijata, coll’occhi brillanti, je appariva affascinante, penetrannoje ner core, inebriata come se avesse visto ‘na cascata de diamanti. Come parlava bene! Nun era un contadino, quer bel […]

Antiche culture condividono la stessa...

Antiche culture condividono la stessa icona religiosa: gli animali o gli oggetti contenuti nelle due mani simboleggiano gli opposti, mentre l’essere in mezzo rappresenta l’eterno superiore e centrato. Questi simboli enigmatici toccarono tutte le culture attraverso l’impero Anunnaki? Non c’erano navi, niente internet, niente aeroplani, è impossibile che culture sconosciute possano usare lo stesso simbolo, […]

Due poli di telai del Fato: Giza dell...

Gaetano Barbella ci scrive: “A tutti è noto il tessere la tela di Penelope e il suo contenuto filosofico, ma poco o niente si sa del mistero riposto nella tessitura in sé.” L’amico Barbella ci sottopone un interessante saggio che ci parla delle dee tessitrici e dell’arte di tessere come atto di creazione della realtà. Un […]

Un luogo sinonimo di mistero: Rennes-...

Rennes-le-Château, Francia  In un piccolo e isolato villaggio della Francia meridionale, a 32 km da Carcassonne, viveva un prete squattrinato che in pochi anni riuscì a creare dal nulla una grande fortuna, a quanto pare, dopo aver scoperto nella chiesa locale alcuni rotoli di pergamena scritti in latino, due dei quali contenenti una serie di numeri. […]