Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

Articoli nella categoria Mitologia greco_romana

Dall’androginia alla sessualità

La mitologia ci dice che gli uomini furono creati, all’inizio, sia unicamente come maschi sia come androgini,[1] ed in seguito gli dei crearono la prima donna, Pandora, per punire e prendere in trappola l’uomo, utilizzando allo scopo Epimeteo che accetta il bel regalo. Anche Adamo, secondo il racconto biblico, ebbe una compagna solo in un secondo tempo «…perché non è bene che […]

Mirra, Cinira ed il bellissimo Adone

Cari lettori, tempo fa ho inserito nella mia pagina di Facebook la sottostante immagine: L’amico Gino Balsamo ha commentato: Bello il quadro ed intrigante la storia che ha ispirato il pittore. Una storia d’amore incestuoso tra la bella Mirra ed padre Cinira “vittima” del desiderio insano della figlia che se lo portò a letto… a patto che […]

Un antico triangolo: Alcmeone, Arsino...

Alcmeone era un giovane guerriero perseguitato dalle Furie per essersi macchiato di matricidio. Non che Erifile, così si chiamava la madre, fosse uno stinco di santo. Al contrario. Per entrare in possesso di una Collana e di un Velo appartenuti a Venere, la donna aveva causato la morte del marito, Anfiorao e per poco anche […]

La Principessa Fillide e il mito del ...

C’è sempre di mezzo un Demofoonte (o Demofonte), fratello ora di Trittolemo, ora di Acamante, e figlio o del re di Eleusi Celeo e di Metanira, o dell’ateniese Teseo. Il Demofoonte che, al momento, non ci interessa, ebbe per balia occasionale, da bambino, Demetra, che viaggiava per il mondo in incognito alla ricerca di Persefone, e nottetempo, lo forgiava nel […]

La pittura nell’antica Grecia (quarta...

Fra i discepoli di Panfilo, Melanzio fu colui che più aderì all’ideale del bello geometrico e proporzionale enunciato dal maestro. A lui, non a caso, era riconosciuta un’abilità straordinaria nella distribuzione delle figure nello spazio un’abilità giudicata superiore alla sua perfino da Apelle. Un suo quadro con una scena di caccia al cervo è riproposto […]

La pittura nell’antica Grecia (parte ...

Le prime grandi scuole di pittura di cui si abbia notizia risalgono infatti al pieno IV sec. e fiorirono non soltanto ad Atene, ma anche in altri centri artistici, come Sicione. La scuola tebano-attica, che si formò intorno alla personalità di Eussenida, personaggio per noi sconosciuto, e del suo allievo Aristide il Vecchio, attivo intorno […]

La pittura nell’antica Grecia (parte ...

Del tutto singolare è il caso di Exechia. Il suo nome ci è tramandato attraverso alcune opere di ceramica firmate, ma quasi certamente egli non si limitò a decorare vasi a figure nere, cimentandosi anche in pitture di scala maggiore. Cosí almeno induce a credere la sicurezza con cui ricorre, nei suoi vasi, a soluzioni […]

La pittura nell’antica Grecia (prima ...

La pittura nell’antica Grecia (prima parte)

La critica d’arte dell’antichità, sia greca ed ellenistica che, più tardi, romana, era concorde nell’assegnare alla pittura il primato fra tutte le forme di espressione artistica: non è un caso che l’unico testo che tratti di storia dell’arte giunto fino a noi, la Naturalis Historia di Plinio, le dedichi tre quarti del libro XXXV, un’estensione […]

Erato, la musa della poesia erotica

Nella mitologia greca, Erato, figlia di Zeus e di Mnemosine, era una delle nove Muse. Il nome deriva dalla stessa radice di Eros e significa “desiderato” o “bello”, secondo quanto suggerisce Apollonio di Rodi nella sua invocazione che apre il III libro delle Argonautiche. In epoca classica, quando alle Muse sono stati assegnati specifici ambiti artistici, Erato è stata nominata musa della poesia erotica, […]