Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

Articoli nella categoria Mitologia greco_romana

Ulisse nel regno dei morti

Un lavoro in prosa rimata, anche se libera,  di Sandro Boccia   Il viaggio nel regno dei morti è un’impresa che permette  di arricchire il panorama mitico d’Ulisse; come la si vuol mettere  Ade è una meta raggiunta da pochissimi antichi eroi e la statura  ardita del nostro ne risulta valorizzata e il riconoscimento a dismisura […]

Demetra e Core – Un mito per la...

La più antica denominazione è quella che ritroviamo in Omero, nel VI libro dell’Odissea: Thrinakìe. Da questo termine, per evoluzione linguistica, discenderà l’altro, più familiare di Trinacria. A chiunque l’osservi sulla carta l’isola appare come un triangolo rovesciato, figurazione geometrica che nel pensiero esoterico universale attiene sempre alla dimensione spirituale, profonda. Altre definizioni affini e […]

Imeneo, il dio che guidava il corteo ...

Nella mitologia romana, il dio Imene (o Imeneo, figlio di Bacco (Dionisio) e di Venere (Afrodite), presiedeva al matrimonio. Nella mitologia greca è conosciuto sotto il nome di Hymenaios. Alcuni poeti lo consideravano ora figlio di una musa (Clio o Urania) e di Apollo, ora di Dionisio e di Afrodite. Indipendentemente dalla sua genealogia, questo […]

Didone, la mitica fondatrice di Carta...

Didone, o Elissa, è una figura mitologica, regina fenicia figlia primogenita di Belo, re di Tiro, e sposa di Sicharbas. Alla morte del padre la successione al trono fu contrastata dal fratello Pigmalione, che ne uccise segretamente il marito e assunse il potere con lo scopo di rubarne i suoi tesori. Didone lasciò Tiro con […]

Le Esperidi

. Nella mitologia greca le Esperidi erano Figlie di Atlante e di Esperide. Il loro numero è incerto tanto che alcuni mitografi nominano cinque Esperidi, altri ne nominano sette. Chi sottolinea invece che erano tre, le collega alla triplice dea della Luna nel suo aspetto di sovrana della morte. . Il  giardino delle Esperidi era situato […]

Alfeo ed Aretusa

Nell’isola di Ortigia, a Siracusa, in Sicilia, si trova la fontana Aretusa. Precedentemente, tuttavia, questo nome non designava una fontana e neanche una Nereide, bensì una cacciatrice giovane e bella che era seguace di Artemide. Come la sua dea favorita, la fanciulla provava una certa avversione per gli uomini e preferiva la caccia e la […]

Ersilia, colei che patrocinò l’allean...

Ersilia, secondo la tradizione, era una donna sabina rapita dai romani insieme alle sue compagne. Sia Livio che Plutarco raccontano che divenne la moglie di Romolo, il fondatore e primo re di Roma, al quale diede due figli: una femmina, Prima, e un maschio, Aollio, in seguito chiamato Avilio. Ersilia, patrocinò l’alleanza fra Romani e […]

I miti mesopotamici e la teogonia di ...

I miti mesopotamici e la teogonia di Esiodo Appunti da una lezione del Prof. Aldo Bonetti, dell’Università Cattolica di Brescia   testo a cura di G. Lucini  L’Enuma Elish. Questo mito era recitato durante una processione in Babilonia, all’inizio del nuovo anno, processione che andava fino al tempio di Marduk. Riprendeva infine quelle che erano […]

Calliope, la musa dell’epica e dell’e...

Nella mitologia greca, Calliope (in greco Καλλιόπη Kalliope, “quella dalla bella voce“) è la musa della poesia epica e dell’eloquenza. È raffigurata come una ragazza dall’aria maestosa, che indossa una corona d’oro, emblema che indica la sua supremazia sulle altre muse. È adornata con ghirlande e porta una tromba in una mano e un poema […]