Pendaglio raffigurante Bes tra due capre
Pendaglio raffigurante Bes tra due capre

Bes (scritto anche come Bisu) nella mitologia egizia era il dio del focolare, spesso considerato una divinità minore dell’antico Egitto, protettore delle famiglie ed in particolare delle madri, dei bambini e delle partorienti.
Con il tempo sarebbe stato considerato come il difensore di tutto ciò che è bene e il nemico di tutto ciò che è male.
Egli era venerato come un genio della casa e dio della fertilità. La sua aria minacciosa proteggeva dai morsi dei rettili velenosi e dagli insetti.
Bes ha alcuni aspetti in comune con la dea Tawaret (Tueret). Egli era anche associato con l’intrattenimento e fu patrono dei ballerini.

In origine era la divinità protettrice della casa reale d’Egitto, ma è diventato un dio popolare il cui culto era largamente diffuso. La sua immagine, in forma di amuleto era presente in ogni casa in Egitto, spesso alla testa o ai piedi del letto.

Bes - Louvre
Bes – Louvre

Bes è rappresentato come gnomo, benevolo e sapiente, dall’aspetto di nano barbuto robusto, con un volto leonino con la lingua di fuori, gambe arcuate, le orecchie e la coda di un leone e ornato di piume di struzzo.

Il dio Bes tra le rovine di Dendera, Egitto
Il dio Bes tra le rovine di Dendera, Egitto

Nonostante ciò era un dio benevolo che usava la sua bruttezza per spaventare gli spiriti maligni aiutandosi con strumenti musicali, come i tamburi, per fare rumore e quindi meglio spaventare e allontanare il malevolo.

Menzioni di Bes possono essere ricondotte alle terre del sud del Vecchio Regno, ma il suo culto non si è diffuso fino a buona parte del Nuovo Regno.
Tatuaggi di Bes sono stati trovati sulle cosce delle ballerine, su musicisti e su donne di servizio.

Come molte divinità egizie, il culto di Bes è stato esportato all’estero, è diventato molto popolare tra i fenici ed i ciprioti. Nel mondo romano si ritrovano sue immagini collegate al culto di Iside.

Il culto di San Besso, nel nord Italia, può rappresentare la cristianizzazione del culto connesso con Bes; St. Besso è stato invocato anche per la fertilità; Besso e Bes sono entrambi associati nella loro iconografia con una piuma di struzzo .

.

tratto dal vecchio sito tanogabo.it