Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

Auguste Toulmouche (1829 – 1890)

L’artista francese Auguste Toulmouche (1829 – 1890) amava raccontare storie ma invece di mettere la penna sulla carta, ha messo il pennello sulla tela.

Auguste Toulmouche è nato in Francia, nella città di Nantes, il 21 settembre 1829. Ha studiato design con uno scultore locale e pittura con un ritrattista locale.
Nel 1846 si trasferì a Parigi. Lì entrò nello studio dell’artista svizzero Charles Gleyre e, nel 1848, fu pronto per fare il suo debutto al Salon. Aveva solo diciannove anni.

Jean-Louis Hamon – Ritratto del pittore Auguste Toulmouche

Toulmouche, è famoso per le raffigurazioni di donne riccamente vestite sullo sfondo di interni lussuosi. I suoi dipinti sono stati definiti “eleganti sciocchezze” e le donne che vi si presentano sono state definite “deliziose bambole di Toulmouche“.
Un critico ha paragonato anche gli interni di un dipinto di Toulmouche a scatole di gioielli decorati con delicatezza. Non sorprende che il pubblico del 19° secolo abbia avuto un grande inclinazione verso queste delizie visive.

Il lavoro di Toulmouche è stato generalmente ben accolto, sia dalla critica che dal pubblico. Ha vinto una medaglia di terza classe nel 1852 e una medaglia di seconda classe nel 1861. Nel 1870, è stato insignito della Legion of Honor.

Nel 1862 sposò una cugina di Claude Monet. Toulmouche consigliò al giovane Monet di unirsi allo studio d’arte gestito dal suo stesso insegnante, Charles Gleyre. Fu lì che Claude Monet avrebbe incontrato altri impressionisti emergenti come Pierre-Auguste Renoir, Alfred Sisley e Frédéric Bazille. Alcuni critici annotano l’influenza dell’impressionismo sulle opere successive di Toulmouche.

Nel descrivere i dipinti di Auguste Toulmouche, gli appassionati d’arte si concentrano inevitabilmente sulle bellezze femminili. Accoppiando con abiti sontuosi e interni ricchi la natura apparentemente oziosa delle donne ha aperto i dipinti ad aspre critiche da parte di coloro che ritenevano che le raffigurazioni fossero il simbolo di un male sociale più profondo.
Le critiche rivolte alle donne hanno avuto un impatto limitato sulla popolarità dei dipinti stessi. Nel 1888, il Detroit Art Loan Record riportò che “tra tutti i pittori versatili e geniali in Francia” nessuno era più ricercato e ammirato dalla società americana che quelli di Auguste Toulmouche.

Toulmouche morì a Parigi il 16 ottobre 1890. I suoi dipinti che non sono in collezioni private si possono ammirare in alcuni dei migliori musei del mondo.

.

(cliccare sulle immagini per ingrandirle)

NB Le immagini di queste pagine sono tratte dal web e sono state pubblicate credendo di non violare alcun diritto, se così non fosse vi preghiamo di informarci immediatamente per la cancellazione del materiale protetto da copyright.

.

Similar posts
  • Piet van der Hem, illustratore e pitt...
    Pieter (Piet) van der Hem, nato a Wirdum il 9 settembre 1885, è stato un pittore olandese, disegnatore e illustratore di libri. Van der Hem era figlio del commerciante Dirk van der Hem e Geertje Pieters Smids. Dopo essere diventato orfano all’età di dodici anni, fu ammesso nella famiglia di uno zio e una zia […]

    Rispondi