Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

Aforismi e detti di….

Aforismi e detti….

di Aristofane, Albert Einstein, Enzo Biagi, Friedrich Nietzsche, Shakespeare, Leonardo da Vinci, Woody Allen, Napoleone Bonaparte ed autori vari alla voce: Altro che Baci…. (Perugina)


Albert Einstein

“La mente intuitiva è un dono sacro e la mente razionale è un fedele servo. Noi abbiamo creato una società che onora il servo e ha dimenticato il dono”

“La scienza senza la religione è zoppa. La religione senza la scienza è cieca”

“La mia religione consiste di un’umile ammirazione per l’illimitato spirito superiore che rivela se stesso nei leggeri dettagli che siamo capaci di percepire con la nostra mente gracile e debole”

“Tanto più avanza l’ulteriore evoluzione del genere umano, tanto più certo mi sembra quel sentiero verso la genuina religiosità che non si adagia sulla paura della vita, sulla paura della morte e sulla fede cieca”

“Il sentimento religioso degli scienziati prende la forma di un entusiastico stupore di fronte all’armonia della legge naturale, che rivela una intelligenza di tale superiorità che, comparati con essa, tutto il sistematico pensiero e l’azione del genere umano non ne sono che un riflesso completamente insignificante”

“La cosa più bella che possiamo sperimentare è il mistero; esso è la sorgente di tutta la vera arte e la vera scienza”

“Tutto il nostro lodato progresso tecnologico – la nostra molta civiltà – è come la scure nella mano di un criminale patologico”

“Dovremmo stare attenti a non fare dell’intelletto il nostro Dio; esso ha, certamente, muscoli potenti, ma nessuna personalità”

“Chiunque si accinga a eleggere se stesso come giudice del vero e della conoscenza è affondato dalla risata degli Dei”

“Quando la soluzione è semplice, Dio sta rispondendo”

“Dio non gioca a dadi con l’universo. Dio è sottile ma non è malizioso”

“L’uomo che considera la propria vita e quella dei suoi simili senza senso non è soltanto sfortunato ma è quasi squalificato per vivere”

“L’autentica religione è il vero vivente; vivente tutt’uno con l’anima, tutt’uno con la bontà e la rettitudine”

“Due cose mi ispirano soggezione – i cieli stellati sopra e l’universo morale dentro”


Enzo Biagi

– La democrazia è fragile, e a piantarci sopra troppe bandiere si sgretola.

– È difficile non desiderare la donna d’altri, dato che quelle di nessuno, di solito, sono poco attraenti

– Quando sento dire che uno è considerato un innovatore perché decide di leggere il telegiornale in piedi, è come se ti chiedessero se scrivi con la biro o con la macchina, e quanto questo influisce.

– Ho sempre creduto che, se c’è un posto al mondo dove non esistono le razze questo è proprio l’Italia: infatti le nostre antenate ebbero troppe occasioni di intrattenimento.

– La società è permissiva nelle cose che non costano nulla.

– Dopo tre apparizioni in video, qualunque coglione viene intervistato, dice la sua e anche quella degli altri.

– Le verità che contano, i grandi principi, alla fine, restano sempre due o tre. quelli che ti ha insegnato tua madre da bambino.

– A Milano gli affari si combinano con un colpo di telefono, a Palermo anche con un colpo di lupara.

– I giornali sarebbero ansiogeni? Ma la Bibbia non comincia forse con un delitto?

– Si può essere a sinistra di tutto, ma non del buon senso.


Woody Allen

– Ci sono due tipi di persone in questo mondo, buoni e cattivi. I buoni dormono meglio, ma i cattivi godono le ore di veglia molto di più.

– Quand’ero piccolo i miei genitori hanno cambiato casa una decina di volte. Ma io sono sempre riuscito a trovarli.

– Il cibo in questo posto è veramente terribile. Inoltre le porzioni sono scarse. Tutto questo può essere paragonato al sentimento che ho nei confronti della vita.

– Non mangio mai ostriche. Il cibo mi piace morto. Non malato, né ferito, morto.

– Mio padre aveva lavorato nella stessa azienda per dodici anni. Poi lo licenziarono per sostituirlo con un computer grosso così. Fa tutto ciò che faceva mio padre, ma meglio. La cosa più deprimente è che mia madre ha abbandonato la casa e ne ha comprato uno.

– Sono ateo teologico esistenziale. Credo nell’intelligenza dell’universo, con l’eccezione di qualche cantone svizzero.

– Provo un intenso desiderio di tornare nell’utero… di chiunque.

– Senza le mie sedici ore di sonno sono un grande invalido.

– Il leone e il vitello giaceranno insieme, ma il vitello non dormirà molto.

– Ho smesso di fumare. Vivrò una settimana di più e in quella settimana pioverà a dirotto.

– Mio nonno era un uomo molto insignificante. Al suo funerale, il carro funebre seguiva le altre auto.

– Non mi interessa l’immortalità attraverso l’arte: io non voglio morire.

– Che cos’è “bianco-nero-bianco-nero-bianco-nero-bianco-nero-bianco”? Una suora che ruzzola dagli scalini.

– Ho fatto un corso di lettura veloce. Ho letto “Guerra e Pace”, parla della Russia.

– Dunque, io sono un uomo all’ antica. Non credo nelle relazioni extraconiugali. Ritengo, invece, che la gente dovrebbe restare sposata per tutta la vita, come i colombi e i cattolici.

– Mia moglie si è presa la casa, la macchina, il conto in banca, e se mi sposerò di nuovo e avrò dei figli, si prenderà anche loro.

– Fu in parte per colpa mia se divorziammo… Tendevo a mettere mia moglie sotto un piedistallo.

– Il mio dottore dice che facendo le scale a piedi si guadagnano minuti di vita. Rampa dopo rampa ho guadagnato due settimane, durante le quali pioverà sempre…

– Il mio cervello: è il mio secondo organo preferito.

– Non è che io abbia paura di morire, è solo che non voglio esserci quando succederà.

– La morte è una caratteristica acquisita.

– Non mi interessa vivere nel cuore degli americani: preferisco vivere nel mio appartamento.

– Il pettegolezzo è come fumare sigarette e mangiare würstel: piacevole ma poco salutare.

– La psicanalisi è un mito tenuto vivo dall’industria dei divani.

– Il cattolicesimo è ciò che muore ora e paga dopo.· Ricordo”Questo orologio è un caro ricordo: me lo ha venduto mio padre in punto di morte”.

– Penso che far ridere non sia la prima scelta di chiunque.

– Se non sbagli ora e di nuovo, è segno che non vuoi correre rischi.

– L’ultima volta che sono entrato in una donna fu quando ho visitato la statua della Libertà.

– È sporco il sesso? Solo se è fatto bene.

– Il sesso è stata la cosa più divertente che ho fatto senza ridere.

– Voglio raccontarvi una storia straordinaria sulla contraccezione orale. Ho chiesto a una ragazza di dormire con me e lei ha risposto: “No.”

– Il sesso senza amore è un’esperienza vuota, ma tra le esperienze vuote è una delle migliori.

– Il sesso senza amore è un’esperienza vuota.” “Si, ma con le esperienze che girano non è male.”

– Non condannate la masturbazione. È fare del sesso con qualcuno che stimate veramente!

– Vorrei tornare nell’utero! Di chiunque.

– Le differenze maggiori tra i vari canali televisivi sono tuttora le previsioni del tempo.

– Ogni volta, quando un mio film ha successo, mi chiedo: come ho fatto a fregarli ancora?

– L’umanità si trova oggi ad un bivio. Una via conduce alla disperazione, l’altra all’estinzione totale. Speriamo di avere la saggezza di scegliere bene.

– L’ unico dispiacere della mia vita è che non sono qualcun altro.

– Nixon era un bravo presidente, però quando usciva dalla Casa Bianca il servizio d’ordine contava l’argenteria.

– Mentalità divertente quella degli americani: nessuno ha detto niente quando Nixon ha bombardato illegalmente la Cambogia, ma se lo avessero sorpreso in una camera d’albergo con una minorenne lo avrebbero cacciato in due giorni.

– La vita è sostanzialmente tragica: ma qualche volta riesce ad essere meravigliosa.


Aristofane:

. L’uomo saggio impara molte cose dai suoi nemici.

. La speranza è un sogno a occhi aperti.

. La dignità non consiste nel possedere onori, ma nella coscienza di meritarli.

. Come comportarsi con gli amici? Come vorremmo che loro si comportassero con noi.

. Tutti gli uomini per natura tendono al sapere.

. Si decide in fretta di essere amici, ma l’amicizia è un frutto che matura lentamente.

. È bene, nella vita come a un banchetto, non alzarsi né assetati né ubriachi.

. Due amici: un’anima sola divisa in due corpi.

. Il saggio cerca di raggiungere l’assenza di dolore, non il piacere.

. Facciamo la guerra per poter vivere in pace.

. Ciò che dobbiamo imparare a fare, lo impariamo facendo.

. Le persone oneste e intelligenti difficilmente fanno una rivoluzione, perché sono sempre in minoranza.

. Se c’è soluzione, perché ti preoccupi? Se non c’è soluzione, perché ti preoccupi?

. La natura non fa nulla invano.


Friedrich Nietzsche:

• Il pauroso non sa che cosa significa esser solo: dietro la sua poltrona c’è sempre un nemico.

• Le convinzioni, più delle bugie, sono nemiche pericolose della verità.

• Tutto ciò che è fatto per amore è sempre al di là del bene e del male.

• Di tutto conosciamo il prezzo, di niente il valore.

• Una cosa buona non ci piace, se non ne siamo all’altezza.

• Senza musica la vita sarebbe un errore.

• Ci si sbaglierà raramente attribuendo le azioni estreme alla vanità, quelle mediocri all’abitudine e quelle meschine alla paura.

• Non attribuiamo particolare valore al possesso di una virtù finché non ne notiamo la totale mancanza nel nostro avversario.

• Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare.

• Quando la virtù ha dormito, si alza più fresca.

• Meglio è non saper niente che saper molte cose a metà.

• L’asceta fa una necessità della virtù.

• Il non parlare mai di sè è un’ipocrisia molto distinta.

• La donna è stata il secondo errore di Dio.

• Il futuro influenza il presente tanto quanto il passato.

• Chi scrive aforismi non vuole essere letto, ma imparato a memoria.

• Nel vero amore è l’anima che abbraccia il corpo.

• Il cinismo è la sola forma sotto la quale le anime volgari rasentano l’onestà.

• Avere ragione è una ragione in più per non aver alcun successo.

• Meglio esser pazzo per conto proprio, anziché savio secondo la volontà altrui.

• Se si ha carattere si ha anche una propria tipica esperienza interiore, che ritorna sempre.

• Si odono solo le domande alle quali si è in condizione di trovare una risposta.

• Non esistono fenomeni morali, ma solo interpretazioni morali dei fenomeni.

• Da quando ho imparato a camminare mi piace correre.

• Tutti gli uomini che facciamo aspettare a lungo nell’anticamera del nostro favore vanno in fermentazione o divengono acidi.

• Non c’è niente da fare: ogni maestro ha un solo allievo, e questo gli diventa infedele perché è destinato anche lui a diventare maestro.


Napoleone Bonaparte
 

• È molto meglio aver nemici dichiarati che amici celati. 

• O si abbatte altrui, od altri abbatte noi. 

• Non vi può essere Stato politico fisso quando non vi è un corpo insegnante che professi principi politici fissi. 

• Un uomo di stato non dovrebbe mai introdurre una donna nel suo gabinetto. 

I più forti non trattano, ma dettano le condizioni e ne sono obbediti. 

• Non bisogna essere severo e debole nello stesso tempo. 

• Vi ha nulla di più tirannico di un governo che pretende di essere paterno. 

• Gli uomini sono rari. 

• Chi non arrischia qualche cosa non guadagna mai nulla. 

• Bastano pochi grandi uomini per fare la reputazione morale di una nazione.

• L’onore di un sovrano non deve mai essere in contraddizione con la felicità del suo paese. 

• Siccome vi è un Dio solo, così nello stato ci vuole una sola giustizia. 

• Io do un ordine, o taccio. 

• La politica deve essere paziente, e condotta sempre secondo lo spirito dei tempi e le circostanze attuali. 

• Chiunque combatte contro la patria è un figlio che vuole uccidere sua madre. 

• Non vi è condizione peggiore per un popolo di quella di divenire soggetto ad un altro popolo. 

• La polizia inventa più di quel che scopra. 

• Bisogna parlare agli occhi per persuadere il popolo. 

• Le rivoluzioni distruggono tutto in un istante e non ricostruiscono se non col lungo avvenire. 

• Le rivoluzioni sono paragonabili ai letami più ributtanti che promuovono la crescita dei più bei vegetabili. 

• In tempi di rivoluzione un soldato non deve mai disperare di nulla quando ha perseveranza e coraggio 

• Un trono non si rovescia con parole. 

• Quando la vittima è sgozzata, non è più tempo di revocare una condanna a morte. 

• Le armi non si devono mai impugnare per vani disegni di grandezza né per l’avidità di conquiste. 

• Quei soli che capiscono tutta l’amarezza dei dolori di spirito possono consolare gli afflitti. 

• Lo spirito si migliora col cangiare di alimento. La diversità delle letture piace all’immaginazione come piace all’orecchio la diversità dei suoni.

• Vi sono certe calunnie contro cui l’onniscenza stessa smarrisce.

• Le sole conquiste che non lasciano nell’animo amarezza sono quelle che si vincono contro l’ignoranza.

• Non ci fu dato un cuore per vedere impassibilmente piangere il prossimo.

• In una circostanza straordinaria ci vuole una risoluzione straordinaria.

• Il coraggio militare ha nulla a che fare col coraggio civile.

• Un uomo non più dipende da altri quando non vuole più dipenderne.

• Il divorzio è una legge che concorda con gli interessi degli sposi.

• Il dolore ha certi limiti che non conviene oltrepassare.

Shakespeare

– Con la tua esca di bugie hai pescato il pesce della verità.

– La concisione è l’anima della saggezza e la prolissità nulla più che una superficiale belluria.

– Se non vi sembra per voi non è perchè nulla esiste, né di buono né di cattivo, ma soltanto il nostro pensiero lo rende tale.

– A sezionarlo, codesto scrupolo, si vedrebbe che una parte sola è saggezza ma per trequarti codardia.

– Il nostro corpo è un giardino di cui è giardiniere la nostra volontà.

– E’ la reputazione una veste effimera e convenzionale,guadagnata spesso senza merito e perduta senza colpa.

– Il senno si affida molto al passar del tempo.

– Inezie più lievi dell’aria sono per un uomo geloso prove più certe delle sacre scritture.

– Ogni fatica che ci è grata ha con sé il suo rimedio.


Leonardo da Vinci

– Ciò che non ha termine non ha figura alcuna

– Sì come ogni regno in sé diviso è disfatto, così ogni ingegno diviso in diversi studi si confonde e indebolisce. 

– Fuggi e precetti di quelli speculatori che le loro ragioni non son confermate dalla isperienzia.

– … O studianti, studiate le matematiche, e non edificate sanza fondamenti.

– Chi biasima la somma certezza delle matematiche si pasce di confusione, e mai porrà silenzio alle contradizioni delle sofistiche scienzie, colle quali s’impara uno eterno gridore.
 
– Ogni azion naturale è generata dalla natura nel più brieve modo che trovar si possa.

– La sapienza è figliola della sperienzia. 

– La necessità è maestra e tutrice della natura.

– La necessità è tema e inventrice della natura, e freno e regola eterna. 

– Quattro sono le potenzie: memoria e intelletto, lascibili e concupiscibili. Le due prime son ragionevoli e l’altre sensuali.

– De’ 5 sensi, vedere, uldir, odorato sono di poca proibizione, tatto e gusto no.

– I sensi sono terrestri, la ragione sta for di quelli quando contempla.

– La natura è costretta dalla ragione della sua legge, che in lei infusamente vive.

– Chi nega la ragion delle cose, pubblica la sua ignoranza.

– Come è più difficile a ‘ntendere l’opere di natura che un libro d’un poeta.

– La scienza è il capitano, e la pratica sono i soldati.

– Studia prima la scienzia, e poi seguita la pratica nata da essa scienzia.

– Nissuna cosa è che più c’inganni che ‘l nostro giudizio.

_________

San Martino (in vari dialetti)

“Par san Martìn il most al è vin”

“Per san Martino ogni mosto è vino”

“Per san Martino nespole e vino”

“Par san Martin dut il most si fâs vin”

“A san Martin si spine il vin”

“Per san Martino cadon le foglie e si beve il vino”

“San Martin in cantine al bôl il vin”

“San Martin: castagne e vin”

” A san Martin si sposa la figlia del contadin”

“A san Martin il grano va al mulin”

“Ocjs, cjstinis e vin ‘e son plas di san Martin”

“A san Martìn l’ ûl il formènt tal ciàmp o tal mulìn”

“Estât di san Martin: trê dîs e un freghenìn”

“L’istât di san Martìn, dopo tre dîs à po’ vê fin”

“Passata l’estate di san Martino, mette le calze il grande e il piccino”

“Per san Martino si lascia l’acqua e si beve il vino”

“Si vuoi ca ti veni buonu ‘u vinu, puta e azzappa ppi San Martinu”

“Ppi San Martinu castagni e vinu”

“Si vuoi ca ti veni buonu ‘u vinu, puta e azzappa ppi San Martinu”

Altro che Baci…. (Perugina) – Amare è scegliere, baciare è la sigla della scelta. (Anonimo)

– Amare è la metà di credere. (V.Hugo)

– Amare significa agire ed esaltarsi senza tregua. (Emile Verhaeren)

– Amare se stessi è l’inizio di un idillio che dura una vita. (Oscar Wilde)

– Ama e fai quel che vuoi. (S. Agostino)

– Amano davvero, quelli che tremano a dire che amano. (Ph. Sidney)

– Amate, amate, tutto il resto è nulla. (La Fontaine)

– Amore, amore, che schiavitù l’amore. (La Fontaine)

– Amor s’io posso uscir dei tuoi artigli appena creder posso che alcun altro uncin mai più mi pigli. (Boccaccio)

– Amore è credula creatura. (Ovidio)

– Amore e tosse non si possono nascondere. (Ovidio)

– Amore è rivelazione improvvisa: il bacio è sempre una scoperta. (Anonimo)

– Amore! Ecco un volume in una parola, un oceano in una lacrima, un turbine in un sospiro, un millennio in un secondo. (Tupper)

– Amore guarda non con gli occhi ma con l’anima… (Shakespeare)

– Amore non è guardarsi a vicenda; è guardare insieme nella stessa direzione.(A.deSaint-Exupery)

– Amore, amabile follia… (Nicolas Chamfort)

– Amore, impossibile a definirsi! (Giacomo Casanova)

– Amore, fuoco una volta mi trasse con un sol, lungo bacio tutta l’anima di tra le labbra, così come il sole beve la rugiada. (Tennyson)

– “Amor che nella mente mi ragiona” cominciò egli a dir si dolcemente che la dolcezza ancor dentro mi suona. (Dante)

– A donna dona baci. (Anonimo)

– Allor fui preso, e non mi spiacque poi; sì dolce lume uscia dagli occhi suoi. (Petrarca)

– A chi più amiamo, meno dire sappiamo. (Proverbio inglese)

– Al cor gentil repara sempre Amore… (G. Guinizzelli)

– Armoniosi accenti – dal tuo labbro volavano, e dagli occhi ridenti – traluceano di Venere i disdegni e le paci – la speme, il pianto e i baci. (Ugo Foscolo)

– Arricchiamoci delle nostre reciproche differenze. (Paul Valery)

– Bacio. Primula nel giardino delle carezze. (P.Verlaine)

– Bacio: abbandono del cuore quando non è più solo. (Anonimo)

– Bacio: amore, fedeltà, amicizia, affetto, adorazione, dolcezza. (Anonimo)

– Baci: parole che non si possono scrivere. (Anonimo)

– Baci uguali non esistono: ogni bacio ha un suo sapore. (Anonimo)

– Baci ardenti come il sole, baci profondi come la notte. (Anonimo)

– Baci avuti facilmente si dimenticano facilmente. (Proverbio inglese)

– Baciami 100 e 1000 volte all’ora e +, se + baciarmi ancor tu puoi: pareggino le stelle i baci tuoi, ed il numero lor raddoppia ognora. (Orsetto Giustiniani)

– Bacia gli occhi della tua donna se sono velati di lacrime. (Anonimo)

– “Che cosa sarebbe l’umanità, signore, senza la donna?” “Sarebbe scarsa, signore, terribilmente scarsa”. (Mark Twain)

– Celami in te, dove cose più dolci son celate, fra le radici delle rose e delle spezie. (Swinburne)

– Che faccenda maledettamente pazza è l’amore. (Emanuel Schikaneder)

– Che l’amore è tutto, è tutto ciò che sappiamo dell’amore. (Emily Dickinson)

– Chi ora fugge, presto inseguirà, chi non accetta doni, ne offrirà, e se non ama, presto comunque amerà. (Saffo)

– Chi vive amante sai che delira, spesso si lagna, sempre sospira né d’altro parla che di morir. (Metastasio)

– Chi ama non teme la tempesta, teme solo che l’amore si spenga. (Anonimo)

– Che diano o che rifiutino, godono tuttavia d’esser richieste. (Ovidio)

– Chiunque ami… crede nell’impossibile.(Elizabeth Barret Browning)

– Che cos’è il piacere, se non un dolore straordinariamente dolce? (Heinrich Heine)

– Ci si trova per caso, ci si incontra con un bacio. (Anonimo)

– Ciò che diventa scherzo sulle labbra di tutti lo sentiamo più sacro, noi 2, nel nostro cuore. (Hulsoff)

– Ciò che una donna dice a un amante scrivilo nel vento, o nell’acqua che va rapida. (Catullo)

– Coloro che vivono d’amore vivono d’eterno. (Emile Verhaeren)

– Come ti vidi mi innamorai. E tu sorridi perché lo sai. (Arrigo Boito)

– Com’è soave l’amore quand’è sincero da entrambe le parti, è un airone bianco sulla neve: l’occhio non lo separa. (Anonimo giapponese)

– Cos’è un tuo bacio? Un lambire di fiamma… (VictorHugo)

– Cos’è un bacio? Nulla. Cosa può essere? Tutto. (Anonimo)

– Cupido se ne va in giro a scagliare frecce: sfortunatamente però, non è mai stato a scuola di tiro con l’arco… (Anonimo)

– Dal giorno che tu baci una donna, non sai più di che colore sono i suoi occhi. (Anonimo)

– Dall’amicizia all’amore c’è la distanza di un bacio. (Anonimo)

– Dammi 1000 baci e quindi 100 e quindi altri 1000 ed altri 100 e poi di nuovo 1000 e ancora 100. (Catullo)

– Dice più un bacio che una dichiarazione d’amore. (Anonimo)

Dolce, rossa, spendida bocca che bacia.(A.C.Swindburne)

– Dove gli occhi van volentieri, anche il cuore va, né il piede tarda a seguirli. (Carlo Dossi)

– Dovunque brilla amore, si riflette in un bacio. (Anonimo)

– E che cos’è un bacio? Un apostrofo rosa fra le parole t’amo, un segreto detto sulla bocca. (Rostand)

– E che cos’è un bacio? Un segreto detto sulla bocca, un istante di infinito che ha il fruscio di un’ape tra le piante. (Rostand)

– E guardò gli occhi splendenti di luce, e le baciò le dolci labbra. Secondo voi non aveva ragione? (Anonimo)

– E’ dolce quello che tu mi dici, ma più dolce è il bacio che ho rubato alla tua bocca. (H.Heine)

– E lì le chiuse gli occhi / selvaggi e appassionati / con quattro baci. (J.Keats)

– E’ più facile dare un bacio che dimenticarlo. (Anonimo)

– E stupisco se non è questo, quello che si chiama Amore. (Ovidio)

– E’ preferibile l’aver amato e aver perso l’amore al non aver amato affatto. (Lord Tennyson)

– Ed io che intesi quel che non dicevi, m’innamorai di te perché tacevi. (Guerrini)

– Eravamo insieme, tutto il resto del tempo l’ho scordato. (Walt Whitman)

– Fa del tuo amore una pioggia di Baci sulle mie labbra. (Shelley)

– Fra i rumori della folla ce ne stiamo noi 2 felici di essere insieme, parlando poco, forse nemmeno una parola. (Whitman)

– Fu il tuo bacio, amore, a rendermi immortale. (M.Fuller)

– Giove, dall’alto, ride dei falsi giuramenti degli amanti. (Ovidio)

– I baci mettono a nudo il cuore e vestono l’amore. (Anonimo)

– I baci sono le monete spicciole dell’amore. (Taddeus)

– I gesti dicono poco; le parole, un po’ di più; i baci, tutto. (Anonimo)

– Il bacio dovrebbe essere un’erba spontanea, non una pianta da giardino. (Anonimo)

– Il bacio è come la musica, il solo linguaggio universale. (Anonimo)

– Il bacio è la più alta poesia dell’amore. (Anonimo)

– Il bacio è una promessa scritta dalle labbra. (Anonimo)

– Il bacio fa più giovane il cuore e cancella le età. (Anonimo)

– Il bacio è un dolce trovarsi dopo essersi a lungo cercati. (Anonimo)

– Il colpo di fulmine è la cosa che fa guadagnare più tempo. (F.Arnoul)

– Il cuore ha le sue ragioni che la ragione non conosce. (Pascal, Pensieri)

– Il flirt è l’acquerello dell’amore. (Bouerget)

– Il matrimonio è una catena così pesante che x portarla bisogna essere in 2: e spesso in 3. (Dumas figlio)

– Il silenzio di un bacio vale più di mille parole. (Anonimo)

– Il silenzio più eloquente: quello di due bocche che si baciano. (Anonimo)

– Il sole abbraccia la Terra e i raggi di Luna baciano il mare. Ma a che vale tutto questo baciare se tu non baci me (Shelley)

– Il vero amore è come l’apparizione degli spiriti: tutti ne parlano, quasi nessuno li ha visti. (F. de la Rochefoucauld)

– In amore chi arde non ardisce e chi ardisce non arde. (Niccolò Tommaseo)

– In amore si scrive “per sempre”, si legge “fino a quando”. (Anonimo)

– Il tuo amore è x me come le stelle del mattino e della sera, tramonta dopo il sole e prima del sole risorge. (V.Goethe)

– Il suono del bacio non è forte come quello di una cannonata, ma la sua eco dura molto più a lungo. (O.W.Holmes)

– Io ti ringrazio, Amore, d’ogni pena e tormento, e son contento ormai d’ogni dolore. (Poliziano)

– La bocca mi baciò tutto tremante. Galeotto fu il libro e chi lo scrisse: quel giorno più non vi leggemmo avante. (Dante)

– La donna pensa come ama, l’uomo ama come pensa. (Mantegazza)

– La donna, nel paradiso terrestre, ha addentato il frutto proibito dieci minuti prima dell’uomo, e ha mantenuto poi sempre questi dieci minuti di vantaggio. (A.Karr)

– La felicità in amore è come una palla che noi rincorriamo quando rotola, e che spingiamo via col piede quando si ferma.(M.mede Puissieux)

– La felicità risiede nel cuore e sulla bocca della donna amata. (Anonimo)

– La forza d’amare nasce da un bacio. (Anonimo)

– La gelosia è il pepe dell’amore: un pizzico gli dà più sapore, troppo rende il piatto immangiabile. (Anonimo)

– La gelosia nasce con l’amore, ma non muore con lui. (F. de la Rochefoucauld)

– La gelosia spegne l’amore come le ceneri spengono il fuoco. (N. de Lencios)

– La passione tinge dei propri colori tutto ciò che tocca. (Baltasar Gracian)

– La ragione e l’amore sono nemici giurati. (Corneille)

– L’amore che economizza non è mai vero amore. (Balzac)

– L’amore detta, il bacio scrive i segreti del cuore. (Anonimo)

– L’amore è il compenso dell’amore. (John Dryden)

– L’amore è la più nobile debolezza dello spirito. (J.Dryden)

– L’amore è come una sigaretta accesa, guai a prenderlo dalla parte sbagliata. (Anonimo)

– L’amore è come la luna: se non cresce, cala. (Proverbio cinese)

– L’amore è come un’alga sulla superficie di uno stagno. Anche se la scosti nulla le impedirà di tornare a galla. (Anonimo)

– L’amore è la distanza più breve tra un uomo e una donna. (Anonimo)

– L’amore è come una pianta rampicante, che muore se non ha nulla cui aggrapparsi. (Proverbio giapponese)

– L’amore è come il fulmine: non si sa dove cade finchè non è caduto. (Henri Lacordaire)

– L’amore è la poesia dei sensi. (Honorè de Balzac)

– L’amore è una malattia inesorabile, per di più contagiosa. (Disraeli)

– L’amore è la sola passione che si paga con una moneta che fabbrica essa stessa. (Stendhal)

– L’amore è libero, non è sottomesso mai al destino. (Guillaume Apollinaire)

– L’amore è la saggezza dello sciocco e la follia del saggio. (Samuel Johnson)

– L’amore è lo spazio e il tempo resi sensibili al cuore. (M.Proust)

– L’amore è cieco, ma sa vedere da lontano. (Proverbio russo)

– L’amore è una sinfonia in cui i baci sono le note più dolci. (Anonimo)

– L’amore nasce dal nulla e muore di tutto. (A.Karr)

– L’amore non ha età, è sempre nascente. (Anonimo)

– L’amore ha sempre svolto romanzi, ossia l’arte di amare è sempre stata romantica. (Novalis)

– L’amore è uno yo-yo: va su, va giù, ed è sempre appeso a un filo. (Anonimo)

– L’amore è un sogno; ma un bacio può risvegliarlo vero. (Anonimo)

– L’amore lenisce tutti i dolori, ogni essere si dona a lui. (Emanuel Schikaneder)

– L’amore inespresso è come il vino tenuto nella bottiglia: non placa la sete. (G.Herbert)

– L’amore vuole pegni sempre nuovi: crede di non avere ottenuto niente finchè c’è qualcosa da ottenere. (Vivant Denon)

– Lancia il tuo cuore davanti a te, e corri a raggiungerlo. (Proverbio arabo)

– Lasciamo all’amore i suoi segreti, e alla donna i suoi misteri. (J.Autran)

– L’assenza è per l’amore ciò che il vento è per il fuoco; spegne quello piccolo, alimenta quello grande. (Bussy-Rabutin)

– L’attesa attenua le passioni mediocri e aumenta le grandi. (F. de la Rochefoucauld)

– L’attesa del piacere è essa stessa piacere.(G.E.Lessing)

– L’innamorato è un individuo i cui discorsi annoiano tutti, fuorchè l’amato. (Nomde Plume)

– Ma vederla fu amarla, amare solo lei, e amare per sempre. (R.Burns)

– Mai nessuno è tradito dall’amore puro. (Jaufrè Rudel)

– Ma Amore è cieco e gli amanti non vedono le dolci follie che commettono. (Shakespeare)

– Nel fondo di ogni anima ci sono tesori nascosti che solo un bacio può scoprire. (Anonimo)

– Nel manoscritto dell’amore il bacio è la firma. (Anonimo)

– Nel primo bacio d’amore rivive il paradiso terrestre. (Byron)

– Nella gioia totalmente immerso, mi domando come amore così giovane potesse essere così dolce. (Robert Bridges)

– Nella gelosia c’è più egoismo che amore. (F. de la Rochefoucauld)

– Nell’amore non ci sono strade in piano: sono tutte in salita o in discesa. (Graf)

– Nello stupendo maggio, quando esplodevano tutte le gemme, proprio allora nel mio cuore è spuntato l’amore. (H.Heine)

– Nessun fuoco, nessun carbone può ardere così forte come un amore segreto, di cui nessuno sa nulla. (Charles Morgan)

– Nessuna sorpresa produce un effetto più magico dell’essere amati. (Anonimo)

– Noi mettiamo l’infinito nell’amore: le donne non fanno questo sbaglio. (A.France)

 

– Non lo sapevi che la gente nasconde l’amore come un fiore troppo prezioso per essere colto? (WuTi)

– Non mangia che colombe l’amore, e ciò genera sangue caldo, e il sangue caldo genera caldi pensieri e i caldi pensieri generano calde azioni, e le calde azioni sono l’amore. (Shakespeare)

– Non mi mandar messaggi, chè son falsi, non mi mandar messaggi, chè son rei. – – – Messaggio siano gli occhi tuoi ai miei (Anonimo)

– Non si desidera mai ardentemente ciò che si desidera solo con la ragione. (F. de la Rochefoucauld)

– Non si vive se non il tempo che si ama. (Claude Adrien Helvetius)

Nulla è difficile per chi ama. (Cicerone)

– Ogni bacio chiama un altro bacio. (Marcel Proust)

– Ogni grande amore comincia con un bacio. (Anonimo)

– Ogni oggetto amato è il centro di un paradiso. (Novalis)

– Per l’uomo, l’amore è un’avventura: per la donna è tutta la storia. (M.medeStael)

– Per un istante le nostre vite si sono incontrate..le nostre anime si sono sfiorate. (OscarWilde)

 

– Portate, venti, questi dolci versi dentro all’orecchie della ninfa mia: dite quant’io per lei lacrime versi e lei pregate che crudel non sia. (Poliziano)

– Prendete dall’amore tutto ciò che un uomo sobrio prende dal vino, ma non diventate un ubriacone. (De Musset)

– Prova a ragionar sull’amore e perderai la ragione. (Proverbio francese)

– Puoi cadere da una montagna, puoi cadere da molto in alto, ma la peggior caduta è….quando cadi innamorato. (Canto dei negri d’America) 

– Quando non si ama troppo, non si ama abbastanza. (Bussy-Rabutin)

– Quando si scrive delle donne, bisogna intingere la penna nell’arcobaleno e asciugare la pagina con la polvere delle ali delle farfalle. (Diderot)

– Quando una donna dice “no” vuol dire “forse”, quando dice “forse” vuol dire “si”. (Anonimo)

– Quei giuramenti, quei profumi, quei baci infiniti, rinasceranno. (Baudelaire)

– Quella che non ha mai amato, non ha mai vissuto. (JohnGay)

 

– Se mi darai tutti i baci saranno sempre pochi. (Properzio)

– Se vuoi amarmi, amami per null’altro che l’amore stesso. (Elizabeth Barrett Browning)

– Seppi che era amore, e sentii che era gloria. (Byron)

– Si è soli con tutto ciò che si ama. (Novalis)

– Si perdona finchè si ama. (F. de la Rochefoucauld)

– Sul tuo cuore cadde il mio primo sguardo. (Johann F.C.Schiller)

– Vuoi sapere quanto è grande il mio amore? Conta le onde. (Anonimo giapponese)

 

 

Similar posts
  • Pittura – Louis Jean François L... Il pittore francese Louis Jean François Lagrenée, noto anche con il nome di Lagrenée l’Ainé (Lagrenée il primogenito), nasce a Parigi nel 1724. Allievo di Carle Vanloo, Louis Jean Francois Lagrenée rimane solo per un anno presso l’Académie de France a Roma. Torna a Parigi nel 1755 dove è ricevuto in Académie Royale con il [...]
  • Nicolas Poussin (1594-1665) Nato in Normandia, da famiglia modesta, Nicolas Poussin, appena adolescente rifiuta le insistenze del padre che lo vuole avvocato e preferisce dedicarsi allo studio della pittura. Intorno al 1612 inizia con qualche erudizione a Rouen, quindi passa a Parigi studiando e lavorando nella bottega di Ferdinand Elle, pittore fiammingo, e poi in quella di G. [...]
  • Due nudi dell’Ottocento a confr... La Diana di Pelagio Pelagi e la Venere di Francesco Hayez di Gaetano Barbella   DIANA CACCIATRICE DI PELAGIO PELAGI Descrizione tratta da Intenet Illustrazione 1: Pelagio Palagi: Diana cacciatrice, (ritratto della ballerina Carlotta Chabert) 1835 Olio su tela, 217 x 143 cm – Bologna, Collezioni Comunali d’Arte La singolarità di questa grande tela di [...]
  • Jean Auguste Dominique Ingres (1780 &... Jean Auguste Dominique Ingres, grande pittore dell’Ottocento, è nato a Montauban (Francia) il 29 agosto dell’anno 1780. Primo di cinque figli, compie il suo apprendistato presso la bottega paterna. Nel 1791 entra nell’Accademia di Tolosa come allievo del pittore Roques, appassionato cultore di Raffaello, e in seguito del paesaggista Briant. Trasferitosi molto presto a Parigi, nel [...]
  • Immagini e aforismi sulla natura Natura! Ne siamo circondati e avvolti – incapaci di uscirne, incapaci di penetrare più addentro in lei. Non richiesta, e senza preavviso, essa ci afferra nel vortice della sua danza e ci trascina seco, finché, stanchi, non ci sciogliamo dalle sue braccia. (Goethe) . . La natura non è un posto da visitare. E’ casa [...]